Salame di cioccolato e scuole medie

Quando ho visto il post di Claudia ho fatto un tuffo all’indietro e come per incanto ho ricordato… il mio primo ricordo in cucina, non con la mamma o la nonna, ma sola con tutta la cucina a disposizione.

Scuole medie: le amiche che in bicicletta vengono a studiare a casa mia (credo… o forse venivano a trascorrere una giornata da me? poco importa…) e io che il giorno prima ho preparato da sola il salame al cioccolato. Probabilmente a suggerirmelo è stata la mamma, in fin dei conti è un dolce semplice e veloce da fare e soprattutto non serve il forno così le ansie materne sono limitate. La cosa che più di tutto aveva colpito le mie compagne di scuola era stata l’aver decorato il salame con un intreccio di spago che simulava la rete nella quale viene di solito insaccato il salume originale ;-)

La ricetta di quella volta chiaramente non ce l’ho più però il ricordo di quel pomeriggio mi ha riportato il desiderio di fare questo dolce proprio per provare a legarlo come se fosse un arrosto e, guarda un po’, l’altra sera sono passate le mie amiche del cuore a trovarmi e l’occasione mi è sembra quella giusta!

Quindi grazie “mon petit bistrot”, qui sotto copio la sua ricetta modifica solo in un qualche punto: rum scuro al posto del liquore al caffè, meno zucchero, biscotti e tuorli e voilà…

Salame di cioccolato

150 g di biscotti secchi

100 g di zucchero semolato

2 tuorli d’uovo (uova grandi)

80 g di buon burro

80 g di cacao amaro in polvere Van Houten

2 cucchiai di rum scuro

zucchero a velo e spago da cucina per finire il dolce

Sbriciolare i biscotti e metterli da parte. Fare questa operazione con le mani non con bustina e mattarello altrimenti si rischia di ridurli in polvere troppo fine. A questo punto montare i tuorli con lo zucchero sino ad ottenere una spuma gonfia di colore chiaro, quindi incorporare il burro a piccoli pezzetti ammorbidito. Ora incorporare il cacao amaro setacciandolo e i cucchiai di rum. Incominciare ad incorporare i biscotti spezzettati con l’aiuto di una spatola di gomma dura. L’impasto dovrà risultare ben asciutto. Su di un foglio di carta stagnola versare il composto, ricoprirlo di stagnola su di un lato e con le mani “arrotondarlo” compiendo un movimento come se si stesse usando un mattarello. Mettere in frigorifero per un paio d’ore.

Una volta pronto usando dello spago da cucina legaterlo come si fa con l’arrosto e poi fare rotolare il salame su un abbondante quantità di zucchero a velo e sbattete via la quantità in eccesso. Riporre in frigorifero, portandolo fuori una mezz’ora prima di servire.

You May Also Like

Galette pere e rosmarino (dolce di fine estate)

Torta di prugne con streusel alle mandorle

Torta alle prugne con streusel alle mandorle

Cookies

Biscotti semintegrali con gocce di cioccolato e fior di sale

Torta Cyrano di Christophe Felder

13 thoughts on “Salame di cioccolato e scuole medie”

  1. anche a me il salame di cioccolato evoca ricordi bellissimi. elementari…a casa delle amiche, la loro mamma glielo faceva! la mia mai fatto una torta… :-/ gné.

  2. Che bello questo dolce ancestrale che tutte abbiamo nella memoria. Figurati che l'ho trovato anche in un ristorante di livello ed era servito così, con qualche fruttino di bosco e panna semimontata…una delizia. Devo provarlo, non l'ho mai fatto. Buon lunedì! Pat

  3. Il blog di Claudia è una vera delizia, per gli occhi e per lo spirito. Devo dire che anche il tuo è davvero molto carino. Chiaro, ordinato, e ben composto. Beh riguardo al salame di cioccolato è proprio un tuffo nell'adolescenza. Ti aggiungo alla mia lista. Ciao cara

  4. @Simona: Benvenuta e grazie mille! a presto

    @Blueberry: peccato per la tua infanzia senza dolci;) ecco perchè sei così bella pochi zuccheri… baci

    Fr@: è davvero il dolce dell'infanzia per tutte!!!

    @Chiara: ecco la variante senza uovo mi manca, l'hai messo sul blog? adesso vengo a vedere… a presto

    @Patty: Ciao! Felice di conoscerti, il salame al cioccolato va provato, tu poi che hai una bimba devi farglielo conoscere è il ricordo dell'infanzia per eccellenza come ben sai! Buona settimana

    @Tiziana: concordo con te sul blog di Claudia, delizioso è l'aggettivo giusto. Il salame al cioccolato è un ricordo che molti hanno impresso nel proprio dna :) Grazie per essere ripassata, io da te mi fermerò sempre per prendere una boccata d'aria buona. Baci

  5. ah, il salame di cioccolato, nel mio giro quotidiano, in mezz'ora è il secondo che trovo, ora che ci penso i miei figli manco lo conoscono, e sarebbe anche ora

  6. Ciao Marina, piacere di conoscere te e il tuo blog.
    Tutti noi amanti dei fornelli, mi accorgo, possiamo raccontare di questa passione fin da quando ne abbiamo memoria! E' bello, bello il tuo racconto e il salame.

    Se possiedi un vecchio ricettario, ti va di partecipare al mio contest che è un pò questo: il ricordo del passato, di quando da bimbi sognavamo di poter cucinare!?

    http://pecorelladimarzapane.blogspot.com/2011/02/contest-i-golosi-anni-ottanta.html

    Alla prossima,

  7. @Ambra: Baci e grazie!

    @Cinzia: i tuoi figli non possono crescere senza il loro ricordo del salame al ciocco, l'occasione è giusta!

    @Tiziana: Grazie per l'invito, passo subito a trovarti. Piacere di fare la tua conoscenza, il cibo e il ricordo sono due cose che mi piacciono molto , a prestissimo

  8. bellissimo quando un piatto ti evoca ricordi ^_^
    il tuo salame è molto bello
    eheheh adesso rido da sola del complimento che ti ho fatto ringraziando che sei una donna ehehe ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.