Fregola sarda con vongole

Dopo giornate piuttosto intense, sia di attività che di emozioni, si ricomincia a sperimentare in cucina così tutti i fantasmi che in questi giorni hanno invaso la mia testa se ne vanno in un …puff! La cucina è proprio il mio ambiente terapeutico, è il laboratorio del mio animo dove raccogliere le energie e convogliarle su qualcosa di costruttivo e, scusate se è poco, commestibile.

Per allontanare tutti i pensieri non c’è niente di meglio che un bel giretto al mercato del pesce di Rimini. Questo enorme spazio è uno dei luoghi che fanno parte di me da sempre, qui ogni bimbo non può ricordare quando ci è entrato per la prima volta perché probabilmente aveva qualche mese, forse pochi giorni. L’odore pungente di iodio ti schiaffeggia subito, appena ci metti piede e le voci e i rumori sono inconfondibili e famigliari. Nonostante conosca la pescheria non posso dire lo stesso per il pesce. Da bambina non lo amavo proprio, da ragazzina lo mangiavo per non discutere a tavola e per non sentire la solita litania “mangia che ti fa bene”. L’ho cominciato ad apprezzare da grande ma continuo a non sapere come riconoscere quello migliore, eppure mamma, babbo e zie comprese mi hanno accompagnata un sacco di volte ma sono una vera somara. Non avete idea di quante volte sono tornata a casa a mani vuote perché non sapevo fidarmi di me stessa.  Con le vongole non sbaglio però perché ho fatto amicizia con una signora che ha un banco in cui vende solo molluschi e, al momento, non mi ha mai delusa. E quindi ecco qua una veloce e saporita fregola con le vongole da mangiare tiepida a grandi cucchiaiate, non troppo velocemente altrimenti finisce subito ;-)

 

Fregola sarda con le vongole (per 2 persone)

500 gr di vongole (le poveracce vi ricordate?!)
100 gr di fregola sarda
200 gr di pelati
1 spicchio d’aglio
olio evo
prezzemolo
sale e pepe

Lavare le vongole sotto l’acqua corrente, lasciarle a mollo per un’oretta in acqua e sale dopodiché Metterle a freddo in un tegame con un cucchiaio d’olio e cuocere a fuoco alto per pochi minuti, il tempo che si aprano. Sgusciarle (io ne ho lasciata qualcuna nel guscio per decorazione) e tenere da parte il liquido che hanno rilasciato. In una casseruola fate soffriggere in poco olio il trito di aglio e prezzemolo. Aggiungete i pelati e dopo un paio di minuti aggiungete un bicchiere e mezzo di acqua calda e il liquido delle vongole filtrandolo con un colino e della garza. Quando torna a bollire aggiungere la fregola e fare cuocere per 13/15 minuti. Un minuto prima di spegnere unire le vongole.

Nota: tra gli ingredienti ho messo il sale ma non è detto che sia necessario, nel mio caso non è servito perché all’assaggio la minestra era già saporita. Se vi piace spolverate con del pepe al momento di servire. La consistenza dovrà essere piuttosto densa quasi una zuppa di cereali per intenderci… Buon appetito!

 

You May Also Like

Zuppa al latte di cocco e lenticchie

Minestra di pane umbra

La minestra del paradiso

Minestra di borragine

22 thoughts on “Fregola sarda con vongole”

  1. Mia mamma quyella litania doveva ripeterla per farmi mangiare la carne da piccola! E ala ripeterebbe anche adesso. Il pesce invece mi è sempre piaciuto un sacco e anche se non ho mai assaggiato la fregola, il tuo piatto mi sembra non squisito, parecchio di più! Le foto sono bellissimem, mi paice un sacco quella tavola di legno. Baci, buona giornata

  2. Buongiorno carissima…la fregola la conosco ma non l'ho mai mangiata e mi piacerebbe proprio assaggiarla accompagnata da quelle belle vongoline!!! Anche io sono come te per il pesce, non lo conosco abbastanza da fidarmi negli acquisti!! Preferisco mangiarlo quando lo trovo pronto a tavola…mica male no? Un bacio e buona giornata!!

  3. Mari, prima o poi al mercato del pesce ci andremo insieme, e sembreremo come Totò e Peppino a Milano :) Buona, e bellissima davvero, questa fregola.

  4. proprio oggi mi era venuta una voglia matta di fregole… nella zuppa non l'ho proprio mai assaggiata nè fatta, ma mi ispira! Belle foto come sempre :)

  5. Io con il pesce ho lo stesso problema. Davanti al banco della pescheria mi blocco. Guardo quei pesciolini meravigliosi e penso “Ok, e che ci faccio?!” °-° Pensa che solo l'anno scorso ho cucinato per la prima volta le linguine alle vongole! Mi segno questa ricetta, dall'aspetto sembra davvero deliziosa :)

  6. ho giusto una confezione di fregula sarda riportata l'anno scorso…forse è il momento di usarla??? bellissime foto..ora ti metto nella mia blogroll così non mi perdo le tue delizie..baci
    p.s.aspetta 40 giorni e vedrai….kiss

  7. @Manuela e Silvia: Grazie, un bacione a voi!

    @Federica: Ma pensa io con la ciccia non ho mai fatto storie… La tavola è opera di mio babbo che si prodiga nelle ricerche di legni particolari, adorabile!

    @Patrizia: Non male trovarlo già preparato! Però da food blogger devo superare questo limite ;) Buon we tesoro

    @Sulemaniche: Siamo in due! Bacio

    @Reb: non vedo l'ora! io voglio mettermi il colbacco… ;)

    @Stefania: il sapore è quello della pasta ma un po' più tostato, io l'ho trovata a pasta trend la fiera di Bologna, baci

    @Incucina: Ciao spagnoletta!

    @Salamander: io adoro la vista dal tuo terrazzo! Facciamo cambio per un po'? ;) un abbraccio

    @Olga: Grazie Olga, buon we!

    @Pips: Sono telepatica… ;) La zuppa è davvero perfetta con questa pasta, prova e poi mi dici

    @Ann: Anch'io! Due occhi spalancati e il vuoto nel cervello… Ti auguro un sereno fine settimana

    @Claudia: Aspetto con impazzienza! Baci a te

  8. @Una cucina tutta per sè: le terapie in cucina sono sempre le migliori! Un abbraccio

    @lerocherhotel: è estate sia miei cari! Buon tutto

    @Passiflora: Grazie, mi fa piacere che apprezzi :)

    @Luciana: Ma grazie, sono felice che questo post ti piaccia… A prestissimo

    @Sississima: Ciao Silvia! Grazie della visita… A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.