Tartufi al cioccolato e caffè per Elisabetta

Giornate frenetiche quelle trascorse e quelle che verranno. In questi giorni sono successe tante piccole e grandi cose. Martedì sera ad esempio sono stata a Forlimpopoli per partecipare alla presentazione del progetto dei Pellegrini di Artusi durante la festa Artusiana. Ho avuto così il piacere immenso di conoscere Irene e Luigi che mi avevano colpita attraverso le pagine del loro blog, con questo progetto incredibile affrontato con ironia e che, conoscendoli di persona, mi hanno emozionata e divertita con i loro racconti su come hanno intrapreso questo Pellegrinaggio ;-) E’ molto bello dare un volto e una voce alle persone che conosci solo via web… E grazie a questo appuntamento ho conosciuto anche la vulcanica Meris del blog “Vaniglia e cannella”. Anche qui una risata contagiosa ed un sorriso allegro che mi hanno conquistata.

Le novità non sono finite però… la più bella è che i miei amici hanno dato alla luce la loro piccolina, alla quale regalo virtualmente la confezione di tartufi al cioccolato che vedete (o meglio la regalo ai suoi genitori, due inguaribili golosi!). La scatola in ceramica è opera delle mani laboriose e creative di Sara e Laura e mi sembra perfetta per questa nuova arrivata. Benvenuta Elisabetta e dì al tuo babbo e alla tua mamma che i tartufi glieli porterò al più presto… a buon intenditor poche parole! A tutti gli altri  che vorrebbero rifarli e assaggiarli lascio  la semplicissima ricetta…

Tartufi al cioccolato e caffè (per 15 tartufini)

100 g di cioccolato fondente al 70 %
80 g di panna fresca
15 g di burro
1 cucchiaino di caffè solubile
cacao in polvere

Sbriciolare il cioccolato in una ciotola. Portare a ebollizione la panna con il cucchiaino di caffè. Spegnere il fuoco, aggiungere il burro a temperatura ambiente (importante: non deve essere freddo altrimenti abbassa la temperatura della panna) e versare il liquido sulle briciole di cioccolato. Lasciare riposare per un paio di minuti dopodiché mescolare lentamente la crema dal centro verso l’esterno in modo da fare sciogliere bene il cioccolato. Mettere la crema in frigorifero a riposare almeno per un paio d’ore. Una volta soda prelevare un cucchiaino di impasto, formarci delle palline irregolari (devono sembrare dei tartufi…) e passarle nel cacao. Una volta fatti conservare i tartufi in frigo e toglierli mezz’oretta prima di servirli.

You May Also Like

caramella mou al cioccolato fatta in casa

Caramelle mou al cioccolato

Tartufi dolci e furbi

Torta chocolate fudge

Crostatine alla frutta (senza glutine)

21 thoughts on “Tartufi al cioccolato e caffè per Elisabetta”

  1. Avevo letto di questa festa su Bravacasa e sapevo del concorso…Che bello che dev'essere stato! E condivido il tuo piacere nell'incontrare altri blogger!
    Un augurio anche da parte mia alla nuova arrivata e ai neo-genitori che fortunelli si papperanno questi meravigliosi tartufi in questa bella scatola! Un bacione

  2. @Francesca: ;-) tu ne sai qualcosa…

    @Saretta: Condividi, vero?! Non c'è niente da fare, il contatto umano è un'altra cosa… Bacioni

    @Incucina:Grazie per i complimenti… bacio

    @Ann: Grazie! Anche da parte della piccola

    @Sulemaniche: Felice che ti sia piaciuto tutto ;)

    @Patrizia: E chi meglio di te rappresenta il mondo dei golosi… col nome del tuo blog! Un abbraccio

    @Stefania:Grazie anche a te e ricambio l'abbraccio

    @Tiziana: Ciao Tizi, poi fammi sapere se gli sono piaciuti, bacio

  3. Ciao!! Perdonami se non posso passare sempre per il tuo blog… stasera ho un pò di tempo quindi rimedio e mi guardo tutte le vecchie ricette :)

    Fammi dire che questi tartifi son bellissimi.. e la foto poi!! mi piace proprio un sacco ^__^

    sai che è una vita che voglio farli? i tuoi sembran perfetti e la ricetta mi piace, me la segno :)

    un Abbraccio :)

    P.s. sai che non conoscevo i pellegrini Artusi?

  4. Tantissimi auguri ai neo genitori e un caloroso benvenuto alla piccola Elisabetta. Un modo goloso e raffinato per festeggiare, i tuoi tartufi sono splendidi. Un bacione, buon fine settimana

  5. Questa ricetta mi cade proprio a “fagiuolo” :-) preparerò questi tartufini oggi per portarli a mia sorella in ospedale che è stata operata e da oggi può ricominciare a mangiare…li apprezzerà senza dubbio
    Camy

  6. evviva… anche noi adesso siamo famosi e siamo sulla rete!!
    mari quali artefici di elisabetta non possiamo che apprezzare la tua dedica, ovviamente preferiremmo ringraziarti dopo aver ricevuto gli originali:) :)
    a domenica ale, elisabetta e naty (te li ho messi in ordine di importanza)

  7. che bellezza poter incontrare persone sentite solo virtualmente! Anch'io domenica ho potuto farlo..altre donne, altre circostanze, ma stesso piacere. Ci volevano i tuoi tartufini per quel caffé che ho preso con loro ;)

  8. Ciao Marina, vedo che è un periodo intenso anche x te..! Ma x fortuna pieno di cose belle…e grazie di raccontarcele e di farcele vivere anche a noi! Spero un giorno che riusciremo a incontrarci dal vivo! Auguri ai tuoi amici, intanto gli rubo un tartufino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.