Torta alle ciliegie di Annalisa

Quest’anno le ciliegie stanno invadendo casa, veramente! Non so come fermare mio padre che, vista la produzione generosa di questi frutti, ogni giorno passa di qua e me ne lascia una cassettina io le mangio, le offro agli amici, le regalo e le cucino ma, nonostante questo il cestino della frutta in cucina non sembra svuotarsi minimamente e la cassetta in terrazza mi guarda straripante in attesa di essere alleggerita… prossimamente marmellata?!
La ricetta che vi mostro è di Annalisa Barbagli, tratta da un vecchio numero del Gambero Rosso e ripresa da Sigrid nel “libro del cavolo” e da quest’ultima vivamente consigliata. Confermo, crea dipendenza, merito della farina di mandorle (la mia particolarmente profumata comprata durante “la due giorni” a Squisito) abbinata alle ciliegie morbide e ricche di sapore. Ho solo modificato qualcosina, la più evidente è il tipo e la quantità di zucchero. Io ho usato quello di canna e l’ho ridotto di 50 gr rispetto alle dosi indicate, le mie ciliegie erano già dolcissime e mature.
Buona giornata!

Torta alla ciliegie di Annalisa Barbagli (con qualche variante)

500 gr di ciliegie
100 gr di zucchero di canna
150 gr di farina 00
150 gr di farina di mandorle “fattoria della mandorla”
100 gr di burro
3 uova
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiai di maraschino
sale

Tutti gli ingredienti devono essere a temperature ambiente. Lavare e snocciolare le ciliegie. Setacciare la farina 00 e il lievito. In una terrina lavorare il burro morbido per qualche minuto poi aggiungere lo zucchero e continuare fino a rendere spumoso il composto. Aggiungere la farina di mandorle e poi un uovo alla volta. Terminare aggiungendo la farina con il lievito, il liquore e il sale. A questo punto aggiungere metà delle ciliegie snocciolate all’impasto e rovesciarlo nella tortiera imburrata (22-24 cm). Livellare il composto e distribuire sopra le ciliegie rimanenti, spingendole un po’ all’interno del composto. Forno a 180° per 40 minuti, sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

You May Also Like

Galette pere e rosmarino (dolce di fine estate)

Torta di prugne con streusel alle mandorle

Torta alle prugne con streusel alle mandorle

Muffin yogurt e frutti rossi

Muffin yogurt e composta di frutti rossi

Torta marzapane e pere

19 thoughts on “Torta alle ciliegie di Annalisa”

  1. Adorate ciliegie!!! Buonissime come questa torta…brava io aspetto anche la marmellata ;))
    Sono ufficialmente entrata nel periodo delle “marmellate,composte ecc..” Ciao
    Chiara

  2. Questa torta è proprio invitante!! Un colore che mette proprio allegria e un gusto sicuramente delizioso…passo a prendere qualche ciliegia da te allora!!!! Un bacione e buona giornata!!

  3. già la farina di mandorle unita alle ciliege non può far altro che far diventare irresistibile questa torta. Vorrei avere la tua fortuna, qui devo comprarle nessuno me le porta… un abbraccio

  4. come sei brava, le tue ricette mi piacciono proprio! Anche questa torta non è da meno, semplice, perfetta a colazione, di sicuro successo. E poi sei pure riuscita a far stare “a galla” le ciliegie, quindi, meglio di così!

  5. facciamo che il tuo papà lo fai passare da casa mia? perchè io queste meraviglie me le sogno!!!!!! che torta Marina, golosa splendidaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

  6. @Dessi: che buffo sono andata a vedere la tua, bellissima e giustamento hai partecipato al contest della ciliegina ;)

    @Chiara: e io ti accontento subito, marmellata in preparazione!

    @Marifra: Grazie! se la provi fai sapere ;)

    @Linda:Invece io ti propongo una cosa: un arrosto con le ciliegie?! solo tu puoi farlo!

    @Patrizia: Passa quando vuoi… ne ho una valangha!

    @Amichecuoche: non vedo l'ora di vedere la vostra versione, un bacio

    @Salamander: la tua paura è fondata… oggi ho denocciolato più di un chilo di ciliegie per la marmellata… non ti dico… baci!

    @Nepitella: se vuoi passare di qui… ci prendiamo un tè e una fetta di torta…

    @Reb: sarei felicissima di vederti alla mia porta!

    @Franci: Grazie cara!

    @Sara: Grazie anche a te…

    @Barbie: Benvenuta, felice di conoscerti!

    @Pips: detto da te… sono veramente lusingata! L'impasto è piuttosto sodo quindi le ciliegie stanno a galla per benino… a presto

    @Ely: Ely cara, lo farei passare anche da te con piacere! Un bacione enorme

  7. Mi offro volentierissimo come volontaria per lo smaltimento ciliegie :D! E anche per l'assaggio di questa torta che dev'essere favolosa. Riuscissi a tenere da parte le ciliegie per farla…Bacioni, buona serata

  8. Ciao!!!!
    La tua torta è bellissima ^_^
    immagino anche quanto dev'esser buona! capisco cosa significa non riuscire a smaltirle eheheh a me non capita con le ciligie che mangerei a quintali ma con le zucchine d'estate! eheh ^___^

  9. ciao Marina, anche tu alle prese con le ciliegie!
    Però la differenza con le mie c'è… quelle che uso io sono comprate e sicuramente molto meno gustose delle tue!
    Anch'io sto per postare una torta con ciliegie e farina di mandorle… per un attimo ho avuto il timore che fosse uguale alla tua.
    Quant'è buona questa si vede dalla consistenza, fraibile e morbida, che sballo.
    Quanto alla tua domanda rispondo io, con un bel SI! Marmellata home-made, per una colazione sana e gustosa (e poi fare la marmella mi diverte moltissimo!)
    un bacione e a presto

  10. Sono io la risposta alla domanda come fermare tuo padre! Potrei far sparire in poche ore le ciliegie di un intero albero!!!E ti giuro che questa torta l'avrei dovuta fare anche io(me l'ero trascritta già l'hanno scorso) ma quando è giunto il momento di mettere le mani in pasta, ehm ecco, era rimasta a malapena una manciata di ciliegie…sono irrecuperabile! E ora non mi resta che acquolinare di fronte alla tua! Un bacione

    saretta – l'appetito vien leggendo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.