Biscotti con amarena sciroppata

Buon inizio settimana a tutti. Questi piccoli e friabili biscottini mi strizzavano l’occhi da un po’ di tempo dalla cartella “cuciniamo” del pc. La ricetta l’avevo archiviata tempo fa prendendola da Sara – Fior di frolla – fidata custode dei segreti dolci della cucina. A dare il via a questa preparazione è stato un vasetto di amarene di Cantiano sciroppate che avevo in dispensa. Non vedevo l’ora di aprire il barattolo per assaggiarle ma al tempo stesso volevo attendere l’occasione giusta che si è presentata quando ho finalmente portato ai miei amici, i genitori di Elisabetta, i tartufi al caffè. Infatti ho accompagnato il sacchettino di pepite al cioccolato con una scatola di questi biscotti conoscendo la golosità dei due, in particolare del babbo!

 

Da quando ho aperto il barattolo mi regalo ogni mattina un cucchiaio di sciroppo nello yogurt e aggiungo le amarene rimaste alla macedonia, con tutta la frutta che ho in giro per casa al posto del dolce a fine pasto non c’è di meglio! La ricetta che vi riporto sotto è letteralmente copiata da quella di Sara, sono venuti così buoni che non ho cambiato una virgola (ad eccezione delle amarene), il procedimento è semplice, l’unico importantissimo accorgimento che la stessa Sara raccomanda è togliere il burro dal frigo con alcune ore di anticipo. Fidatevi, io l’ho lasciato fuori 3 ore e questo è il risultato.

prima di lasciarvi alla ricetta due parole sull’amarena di Cantiano, provincia di Pesaro-Urbino, che è un prodotto tradizionale delle Marche, anche se sono rimasti pochissimi produttori di questa deliziosa conserva. Dallo stesso frutto, la visciola, si ricava il vino di Visciole, altro prodotto della tradizione marchigiana e fa parte dei prodotti tutelati dall’Arca di Slow Food.

Biscotti con amarena sciroppata

( ricetta e procedimento di Sara – Fior di Frolla)
Ingredienti:
350 gr di burro morbido a temperatura ambiente (preso fuori dal frigo molte ore prima)
180 gr di zucchero a velo
100 gr di uova
500 gr di farina 00
1 pizzico di sale
Scorza grattugiata di un limone bio
1 stecca di vaniglia
Amarene denocciolate sciroppate

Con le fruste elettriche o con la planetaria (utilizzando in questo caso il gancio a frusta) montate il burro morbidissimo insieme allo zucchero a velo setacciato, alla scorza grattugiata di un limone e ai semi di vaniglia (ottenuti incidendo la stecca per il lungo con un coltellino affilato e prelevandone il contenuto con la punta di un cucchiaino) fino ad ottenere un composto gonfio, spumoso, che dovrà essere aumentato di volume. Incorporate le uova, una alla volta, continuando a montare fino a quando il composto diventerà ben gonfio. Aggiungete la farina setacciata ed amalgamatela al composto con l’aiuto di una spatola (non con le fruste o la planetaria, mi raccomando, altrimenti la fareste precipitare) mescolando dal basso verso l’alto, fino a quando il composto sarà diventato omogeneo.

Mettete l’impasto nella sac à poche munita di una bocchetta a stella medio-grande e confezionate i biscotti dandogli la forma desiderata (a rosetta, bastoncino, anello, ferro di cavallo) spremendo l’impasto su di una leccarda foderata di carta forno. Se li fate a rosetta, come nel mio caso, ponete al centro di ciascuno di essi un’amarena sciroppata oppure sciroppata (ben scolata però dallo sciroppo). Mettete le placche (con sopra i biscotti) in frigorifero per almeno 30 minuti (passaggio obbligatorio, se non si rispetta questa fase rischiate che i biscotti si smontino in maniera irreparabile), quindi fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 10-12 minuti o comunque fino a leggera doratura.

You May Also Like

Biscotti con farina di farro, castagne e avena

Biscotti di farro, castagne e avena

Tortelli dolci ripieni

Tortelli dolci ripieni

biscotti farina castagne

Biscotti alla farina di castagne, noci e farina di riso

Biscotti caffè

Biscotti al caffè

26 thoughts on “Biscotti con amarena sciroppata”

  1. Fortunati i genitori di Elisabetta! Queste frolle sono deliziose! E anche le tue colazioni a suon di yogurt e sciroppo di amarene devo dire che mi ispirano e non poco ;-)! Un bacione e buona giornata!

  2. Sono tenerissimi. meglio di quelli delle paticcerie, davvero perfetti. Manca solo una tazza di buon tè e un bel libro da leggere in totale relax. Bacioni, buona settimana

  3. Giusto ieri si pensava che prima o poi è doveroso un giretto nelle Marche :)
    Belli come sempre questi biscottini, una fortuna avere un'amica come te; un abbraccio di meraviglioso inizio settimana.

  4. Telepatiaaa!
    Ho aperto un po' di giorni fa un preziosissimo barattolo di amarene sciroppate, dono del mio babbo: lo conservavo in attesa di una ricettina degna, ma ahimè avvicinandosi la data di scadenza ho iniziato l'attacco una sera con una bella coppa di gelato fiordilatte e poi la mattina con lo yogurt…
    E invece guarda: io ti ho donato il patè che cercavi, e tu la ricettina degna per le mie amarene!!! GRAZIEEEE!
    Linda

  5. La frolla montata mi piace tantissimo e mi diverto moltissimo a fare i biscotti come fossi una bambina!!! Direi che questi ti sono venuti alla perfezione ed in più con l'aggiunta di quelle amarene devono essere proprio eccezionali!!! Complimenti tesoro e buona serata!!!

  6. Buonissimi questi biscottini! Io adoro le amarene sciroppate, quelle di Cantiano devono essere speciali. Tempo fa, grazie ad un'amica che ha la casa proprio a Cantiano, avevo assaggiato il famoso vino, una vera bontà :) Buona serata Liz

  7. @Fra: Estati marchigiane quindi… chissà che meraviglia!

    @Saretta: Cara mia sono golosa non posso negarlo! ;)

    @Federica: il quadro che hai immaginato è semplicemente perfetto, buona settimana a te

    @Carolina: per i trucchi bisogna passare dall'esperta ossia da fior di frolla io ho solo messo in pratica ;) Bacioni

    @Reb: Cara, se vuoi fare un giro nelle terre marchigiane io sono disponibile a darti delle dritte (anche gastronomiche) adoro quella regione!!!

    @Salamander: ma va tenuto acceso così poco… dai provali anche senza temporali. Un bacione

    @Deborah: Passata! ;))) Buona serata

    @Linda: Il grazie è reciproco … ma diciamolo quant'è buono lo yogurt con le amarene? Una vera luveria ;)

    @Stefania: effettivamente sono molto fragranti e friabili, l'unico inconveniente è che sono come le ciliegie una tira l'altra! A presto

    @Patrizia: io non l'avevo mai provata e sono rimasta incantata… Un bacione enorme e buona serata a te

    @Tiziana: Buona sera, mia cara amica. Non ho dimenticato il nostro progetto non vedo l'ora di partire! Baci

    @Donatella: Grazie, sei gentile! Buona serata

    @Liz: Che bello sapere che le conosci e le apprezzi anche se attraverso il vino che ffettivamente è una delizia! Buona serata a te

  8. Ma noooooooooo. Rieccomi tesoro. Ho avuto un pò di cose da fare ma sono qui. Grazie per i complimenti. Senti…..sto facendo notte, domattina quando esco dal lavoro faccio un “saltino” a Rimini e facciamo colazione con i tuoi splendidi biscottini. Gnam gnam gnam
    Ciao cara, a presto

  9. @Gio: Anche a te! Baci

    @Meris: ti aspetto, a presto tesoro

    @Claudia: è vero, le tue amarene! a settembre volgio questi biscottini coronati dalle tue amarene al sole!!! Bacioni

  10. molto, molto belli, adattissimi ad essere “sparati”, basta montare la frolla un poco meno, pocopoco più compatta di così e la pistola è perfetta
    Ma i tuoi sono quelli fatti “come Dio comanda” e vuoi mettere?!

  11. li ho fattiiii! Domenica era il compleanno di mia nipote ed ho fatto la tua ricetta, paripari, naturlmente col bimby.Non ti scandalizzare, la frolla era piuttosto montata, tant'è che ho dovuto ricorrere al frezer per poterli sparare con la pistola: UNA SODDISFAZIONE, sono buonissimi, sembravano della pasticceria, grazie!

  12. Adesso ci provo anch'io a spararli con la MIA pistola, chissà che non ci riesca!
    Sono felice che ti siano piaciuti e soprattutto spero siano piaciuti alla nipotina ;)
    Bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.