Galettes di quinoa e verdure e un messaggio

 

In questi giorni anche le food blogger si sono messe all’opera dopo la sollecitazione accorata di Patrizia “La melagranata” che ci ha fatto conoscere una realtà terribile, che va ad unirsi alle altre, dell’alluvione in Liguria. Due case famiglia gestite dalla coop. Gulliver che ospitavano piccoli già provati dalla vita sono state rovinate dalla furia dell’acqua che ha portato via  tutto quello che la struttura di accoglienza possedeva: auto, pulmini ma anche giocattoli. Quello che Patrizia ci chiede è davvero semplice: diffondere la notizia, i dati dell’associazione a cui è possibile fare una donazione e donare una ricetta per crearne un ricettario che poi verrà stampato e venduto.
Ho spulciato fra le poche ricette che non avevo ancora pubblicato ed ho pensato che questa fosse adatta ai piccoli, perché ai bambini tutti ciò che somiglia a degli hamburger piace e perché le mamme cercano sempre di fargli mangiare un po’ di verdure mascherate in qualcos’altro. Ecco quindi la mia ricetta: Gallettes di quinoa e verdure.

 

Infine due parole sulla quinoa. Non si tratta di un cereale anche se contiene carboidrati in quantità, si tratta di un’erbacea (di cui conserva un po’ il sapore, ecco perché è bene lavarla prima di cuocerla e farla tostare un po’ in padella prima di aggiungere l’acqua bollente) della famiglia degli spinaci per farmi capire. E’ priva di glutine e quindi adatta per i celiaci e soprattutto è ricca di lisina e sali minerali. La lisina è un aminoacido, un antinfiammatorio naturale, che si trova soprattutto nella carne, nel pesce e nei legumi. L’ultima cosa: la quinoa non ha bisogno di attenzioni particolari (trattamenti antiparassitari e così via…) e cresce  sulle Ande dove viene coltivata.

Galettes di quinoa e verdure

(per 5 gallettes)
120 gr di quinoa
1 uovo
qualche rametto di prezzemolo
1 pomodoro maturo
10 olive nere denocciolate
sale e pepe q.b.

Cuocere la quinoa secondo le indicazioni della confezione (nel mio caso dopo averla sciacquata l’ho fatta tostare leggermente in padella con dell’olio e poi ho aggiunto acqua bollente salata un po’ alla volta e fatto cuocere per 10 minuti). Nel frattempo tritate le olive e il prezzemolo e mettete in una ciotola. Tagliare a cubetti il pomodoro e fargli perdere l’acqua di vegetazione  in uno scolapasta.
Quanto la quinoa sarà fredda aggiungerla al trito di prezzemolo e olive, mescolare e assaggiare per aggiustare di sale e pepe. A parte sbattere l’uovo e unirlo al composto  con i cubetti di pomodoro. Scaldare una padella con un filo d’olio e aiutandosi con un coppapasta messo direttamente in padella formare delle galettes con uno spessore di 1 centimetro circa. Togliere l’anello e cuocere 4 minuti per parte a fuoco medio. Servire con senape  e ketchup.

You May Also Like

Melanzane con pomodoro

Melanzane, pomodori e pinoli

Verdure arrosto al miele

Insalata di farro

Insalata di farro al pesto rosso e ceci

Insalata di fagiolini e patate

35 thoughts on “Galettes di quinoa e verdure e un messaggio”

  1. Bella l'iniziativa di aiuto alla quale parteciperò sicuramente con la prossima ricetta e buone queste tue gallette, la quinoia è qui in cucina ma non mi muovo a cucinarla, chissà se con questa ricetta riesco a smuovermi? sono molto invitanti! baci

  2. Grazie per aver diffuso la notizia di questa associazione.. mi metterò d'impegno per dare il mio contributo..
    Ottima la tua ricetta, per far mangiare qualcosa di sano ai bambini :)

  3. @Ely: con i ragazzi buongustai che ti ritrovi vedrai che piacerà! Un abbraccio

    @Elvira: è perfetta per te allora :)

    @Loredana: hai perfettamente ragione!

    @salamander: troverai di sicuro qualcosa di gustoso e invitante come tutto quello che prepari, a presto

    @Valentina: ma dai? chissà in quanti modi l'avrai assaggiata. Ho un piccolo ricettario peruviano, adesso lo riesumo ;)

    @Emanuela: prova, prova poi mi dici!

    @Lizzy: aspetto di leggere la tua ricetta :)per quanto riguarda la quinoa il suo sapore è diciamo molto vegetale e secondo me si perde se prima la fai tostare in padella con un po' d'olio. Un bacione

    @Claudia: se ho capito bene si possono “regalare” anche ricette già postate, se proprio non riesci a farne una nuova. Un bacio

    @Stefania: :)))

    @Fra: grazie a te!

    @Nepitella: Felice che ti piaccia!!! ;)

    @Sabina: grazie Sabina :*

    @Marina: per una sperimentatrice come te è perfetta, provala e stupiscici :)

    @Sere: …un cucchiaio di stelle per dormire tranquilli, che dici? ;)

    @Monia: grazie Monia, posta qualcosa anche tu che con i bimbi hai più dimestichezza in casa!

    @Speedy: grande!

    @Marco: in Germania secondo ma la trovi anche… prova Tedescone mio ;)

    @Patrizia: Spero proprio di sì… grazie a te che ci permetti di contribuire nel nostro piccolo :)

    @Commis: grazie, mi fa piacere sapere che saremo in tanti :)

    @Gio: E vvai! ;)

    @Arianna: se le provi poi mi fai sapere? Bacio

  4. Anche io ho letto l'appello e mi sono impegnata a produrre qualcosa. I tuoi quinoa-hamburger sono davvero azzeccati! Farò qualcosa del genere anche io, dovessi farlo di notte e fotografarlo alla luce di una candela :O

  5. Grazie Marina per aver parlato di questa iniziativa che io non conoscevo…La natura sta veramente distruggendo tutto! Ottimi i tuoi hamburger a prova sia sia di grandi che di piccini! E li trovo un particolare modo per presentare la quinoa che non sia la “solita” insalata come faccio sempre io! Chissà se con il miglio otterrei lo stesso risultato?! Dovrò provare…Un bacione

  6. E' bellissima questa ricetta e anche il tuo blog sono contenta di averti conosciuta…E di aver cominciato a seguirti, posso copiartela anche senza accoppiamento questa ricetta?
    Un bacio

  7. ciao Marina, è dolce quanto importante il messaggio che hai lanciato, e la ricetta anche è molto invitante. Anche io ho provato la quinoa e ne sono rimasta soddisfatta, buona domenica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.