Mezzelune spinaci e Lou Bergier

sfogliatina

Devo ammettere che i formaggi amo mangiarli in purezza, mi aiuta a capirli. Così è stato per il Lou Bergier Pichin che, assaggiato in più riprese stava facendo la fine dell’Ottavio, l’altro formaggio presente nella confezione inviata dalle Fattorie Fiandino, spazzolato in men che non si dica da me e compare! Leggendo la scheda che accompagnava il Lou Bergier ho voluto seguire il suggerimento e metterlo alla prova “fusione”… Il risultato lo si vede in foto, una filatura perfetta ed un sapore che si è mantenuto intatto.

Questa proposta è di una semplicità vergognosa bastano pochi ingredienti, una pasta sfoglia confezionata e l’aperitivo del sabato sera è pronto. Il nostro fine settimana infatti è trascorso in casa a causa di un raffreddore che ho generosamente condiviso con la mia dolce metà (perché quella volta ci si è detti ”nella buona e nella cattiva sorte”, o sbaglio?!) un po’ sotto le coperte, un po’ a sistemare la cucina appena imbiancata e un po’ a lavorare ai nostri progetti. Ogni tanto è bello anche chiudersi in casa e non aver nessun impegno da rispettare :)

E voi, trascorso un bel fine settimana? Intanto cominciamo con un buon lunedì!

fiandino

Mezzelune spinaci e Lou Bergier Pichin (10 spicchi)

  • 1 confezione di pasta sfoglia
  • 90 gr di spinaci sbollentanti e ben scolati
  • 80 gr di formaggio Lou Bergier Pichin
  • 1 tuorlo piccolo
  • 1 cucchiaio di latte
  • sale di Cervia q.b.
  • Olio evo q.b.

Tritare gli spinaci preventivamente sbollentati. In una padella far saltare gli spinaci in un po’ d’olio extra vergine (1 cucchiaio) e con un pizzico di sale per 5 minuti. Mettere da parte e lasciare intiepidire. Prendere la sfoglia e ricavare con un taglia-pasta rotondo dei dischi si sfoglia di 8/9 cm di diametro. Recuperare la pasta avanzata e rimetterla in frigo a rassodare per poi tirarla nuovamente e ricavare altri dischi. Tagliare il formaggio a cubetti.

Al centro di ogni disco sistemare un po’ di spinaci e tre cubetti di formaggio. Richiudere a mezzaluna e con una forchetta sigillare bene i bordi. Incidere la parte superiore in modo da creare un camino per la fuoriuscita dell’umidità. Rimettere in frigo per 10 minuti. Accendere il forno a 180°.  Sbattere il tuorlo con il latte e creare una cremina. Trascorso i tempo di riposo in frigorifero spennellare con il tuorlo sbattuto la superficie delle mezzelune e infornare per 10/15 minuti fino a doratura. Mangiare ancora caldi.

Con questa ricetta partecipo al contest di Le fattorie Fiandino:

Contest_180x180_OK

You May Also Like

Hummus di ceci e asparagi

Crackers ai semi di sesamo e paté di lenticchie veg

Cracker di sesamo e paté di lenticchie

Blinis di cavolfiore con salmone

Insalata cotta e cruda con feta

15 thoughts on “Mezzelune spinaci e Lou Bergier”

  1. Ciao Marina,
    Anche noi we sulla falsa riga (anche senza essere malati). Complice il tempaccio non c’è cosa piu bella che starsene sotto le coperte e per questo sono fortunata : ho una bimba che e’ piu coccolona di me:-)
    Mi piacciono moltissimo queste mezze lune, adoro la sfoglia quindi le proverò ma non conosco il formaggio. Occasione per provare qualcosa di nuovo!
    Un abbraccio con un augurio di buona guarigione !

  2. Ma com’è che non si smentisce la mai la sfiga? Capita un week end lungo e zac! Raffreddore o influenza in agguato! Anch’io idem, per una volta che avevo deciso di fare ponte!
    Consoliamoci con queste mezzelune sfiziosissime che stuzzicano già di prima mattina :D! Un bacio, buona settimana

  3. E’ il patato? Mammamia, mi sento fallita se hai usato LUI. In mano a te è tutta n’artra cosa. Giovedì te lo lascio per n’artro pò, io ho un archivio di pubblicazione che sto bene fino a pasqua 2014.
    Sembra che stiamo trattando robbaillecita, tipo quelli della cricca di lievito madre =)
    Bonjour ma belle.

  4. E’ LUI! nonononoo, giovedì torna dalla mamma! Tranquilla ho fatto esercizio a sufficienza per decidere di farmelo trovare sotto l’albero da Babbo Natale Federico :) (stiamo parlando di obbiettivi…)

  5. oh a me questi Babbi Natale che portano obbiettivi mi piacciono assai. E anche queste mezzelune!!! :) senti, ma sarò grave ad adorare i weekend casalinghi? io lo scorso l’ho passato a pulire, a ospitare nonni a pranzo… e sembrava che mi avessero portato chissà dove tanto ero felice!!! quasi quasi li passerei tutti così i weekend… (seeee… poi se qualcuno prova a togliermi le mie gite fuori porta so che impazzirei… come tutto bisogna prendere le cose a piccole dosi, ma ogni tanto fa proprio bene un weekend casalingo!!). un bacino, sere

    1. Sono come te… ma non dirlo alla mia collega che se rimane a casa un we impazzisce :D
      Sarà che la mia casina l’ho voluta con tutte le mie forze e che mi piace rilassarmi lì dentro… Certo magari senza un raffreddore che la metà bastava!!! Bacino a te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.