Scones al Parmigiano Reggiano

scones_parmigiano

Gli scones… Questi “biscotti” inglesi mi hanno sempre incuriosita forse per il fatto che, da precisina quale sono, li trovavo un po’ troppo rustici nell’aspetto per poter essere affiancati ai biscotti burrosi e perfetti o ai triangoli di mini tramezzini che di solito si vedono come accompagnamento al classico english tea. Purtroppo per me l’Inghilterra non è tra le mete che ho visitato e devo ammettere che ancora non mi attira a tal punto da decidermi a partire.

E quindi complice la rubrica di cucina di Honest Cooking in cui abbino un formaggio ad una ricetta e il burro salato delle Fattorie Fiandino mi sono decisa a provare gli scones a casa mia (in attesa di trovare l’ispirazione alla partenza!) ma in versione salata. Buoni? Di più! Certo per me il tea delle cinque è sinonimo di dolcezza ma questi sono perfetti come aperitivo accompagnati come ho fatto io da una semplice salsa fatta con robiola, creme fraiche ed erbette aromatiche. Vedete quello in foto con sopra la cremina? beh, mi è finito in bocca dopo 2 secondi netti dall’ultimo scatto!

Scones_salati

Scones al Parmigiano Reggiano

  • 60 g di burro salato freddo Le Fattorie Fiandino
  • 60 g di Parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi
  • 220 g di farina 00
  • 30 g di zucchero
  • 140 g di latte intero
  • 8 g di lievito per dolci
  • 4 g di bicarbonato di sodio

In una ciotola riunire la farina setacciata, lo zucchero, il lievito e il bicarbonato. Tagliare il burro freddo a tocchetti, aggiungerlo alle farine e lavorarlo rapidamente con la punta delle dita fino ad avere un composto sbriciolato, aggiungere il Parmigiano e mescolare. Versare a poco a poco il latte nella ciotola e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferirlo su una spianatoia e tirare la pasta ad uno spessore di 2 centimetri circa. Con un coppa pasta ricavare dei dischi di 3 centimetri di diametro. Trasferirli su una placca da forno e infornare a 180° per 12 minuti. Servire gli scones caldi o tiepidi.

Due consigli per la realizzazione di questi scones: io ho usato una stampo rotondo per biscottini di 3 cm di diametro, quindi piuttosto piccolo e ne ho sfornati circa 20. Se desiderate farli più grandi vi consiglio di aumentare la quantità d’impasto. Infine se volete dorarli di più sulla superficie potreste spennellarli con del latte… io non ne avevo più ;)

Con questa ricetta partecipo al contest delle fattorie Fiandino:

 

Creme_robiola

You May Also Like

Hummus di ceci e asparagi

Crackers ai semi di sesamo e paté di lenticchie veg

Cracker di sesamo e paté di lenticchie

Blinis di cavolfiore con salmone

Insalata cotta e cruda con feta

18 thoughts on “Scones al Parmigiano Reggiano”

  1. Ecco gli scones sono nella mia to-do-list da una vita e non li ho mai provati!
    I tuoi sono meravigliosi!! E le foto sono bellerrime :D
    Un bacione e buona giornata ^^

  2. che bella questa ricettina… mmm… sabato ho una cena e dovevo pensare a quacosa per l’aperitivo oltre che per il dolce. mi manca il burro salato però… mmm… ora ci penso e se la faccio ti dico! un bacino! sere PS si vola il 27! ;)

  3. Gli scones sono irresistibili. Li ho assaggiati per la prima volta ancora caldi i primi di ottobre, durante il mio ultimo viaggio a Londra: una poesia. Non posso immaginare quando siano buoni al parmigiano ed io oserei pure versandoci una goccia di miele per contrasto.
    Idea bellissima. In bocca al lupo. Baciotti, Pat

  4. Ciao Marina, ma possibile che io non li abbia mai assaggiati? ma sono tipo sfogliette?
    in ogni caso, grazie che ci introduci sempre ricette nuove e sfiziose :-)

  5. Mari, che buoni gli scones! Sai, anch’io li ho scoperti da pochissimo, in versione dolce, e mi hanno entusiasmato. Come te non ero mai stata attirata molto da queste focaccette un po’ bruttine… ed invece il risultato ha superato le aspettative, di molto.
    Mi piace la tua idea della versione salata; un’ennesima ricetta da provare.
    Ti scrivo, baci

  6. Dolci o salati che siano li trovo irresistibili e sono tra quelle ricette “straniere” che replico spesso con poca fatica, si preparano in un attimo e il successo è quasi sempre assicurato, quando non me li dimentico nel forno ;))
    Ciao Marina un abbraccio
    Sonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.