Galette di prugne, pesche e basilico

galette1

Le ultime pesche, le prime prugne e l’ennesimo dolce. Non voglio ripetermi ma l’abbondanza di frutta dell’orto mi porta a preparare dolci. Che poi i dolci con la frutta sono in assoluto i miei preferiti (non so se si era capito!)  insieme a quelli con il cioccolato.

La galette l’avevo già preparata e come avevo previsto l’ho rifatta. La ricetta dell’impasto è la stessa, ho solo sostituito la farina semi integrale con la farina di grano Verna che ha regalato alla frolla della base un aroma un po’ più deciso. Per ora i miei esperimenti con questa farina e il suo abbinamento con la frutta sembrano essere decisamente positivi. Dopo i fagottini con la confettura di pere e questa galette posso dire che la farina Verna è assolutamente perfetta per dolci rustici e semplici, proprio perché non è una farina semplice e priva di personalità.

Per cercare di regalare una nota aromatica diversa a questa che, in fin dei conti è una crostata di frutta ho deciso di aggiungere un po’ di basilico, un abbinamento già sperimentato altre volte e che mi piace moltissimo. Insomma si capisce che mi sono voluta regalare un dolce fatto su misura per me, una volta ogni tanto ci può stare ;)

Galette prugne e pesche

Galette di prugne, pesche noci e basilico

  • 170 g di farina di grano Verna (farina di tipo 2)
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 80 g di burro freddo
  • 5 cucchiai di acqua fredda
  • un pizzico di sale
  • 2 pesche noci mature
  • 3 prugne morbide
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 6 foglie di basilico

Nella ciotola di un mixer mettere la farina setacciata, lo zucchero e il sale, azionare il mixer per miscelare le polveri. Aggiungere il burro tagliato a pezzetti e mixare nuovamente fino ad ottenere un composto in briciole. Aggiungere l’acqua fredda, potrebbe servirvene un po’ di più se la farina è particolarmente asciutta, miscelare per non più di 30 secondi, il composto dovrà iniziare a stare insieme.  A questo punto rovesciare l’impasto su un piano di lavoro e formare una palla, riporla in frigorifero per un’ora e mezza.

Lavare la frutta e tagliarla a fette abbastanza sottili. Mettere la frutta a pezzi in una ciotola e condirla con lo zucchero di canna e le foglie di basilico spezzettate. Lasciare marinare un’ora.

Riprendere l’impasto e stenderlo non troppo sottile, dandogli una forma rotonda. Per comodità utilizzate una teglia rotonda di quelle da crostata, rivestita di carta forno per poter cuocere la galette. Cospargere la base con il pane grattugiato o con una fetta biscottata sbriciolata e versare al centro la frutta marinata (ma non il liquido che si sarà formato altrimenti potreste inumidire troppo la frolla della base) stendendola uniformemente lasciando un bordo di circa 3 centimetri  tutto intorno. Ripiegare il bordo sulla frutta e infornare a 180° per 40 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare prima di tagliare le fette.

You May Also Like

Torta alle albicocche

Galette alle ciliegie e menta

Galette alle ciliegie e menta

Scones farciti con yogurt e fragole

Scones con yogurt e fragole

Muffin integrali con mirtilli

Muffin integrali con i mirtilli

33 thoughts on “Galette di prugne, pesche e basilico”

  1. Ho sperimentato l’abbinamento con la salvia, ma mai quello con il basilico.
    Questo è il genere di torta rustica che nel mio immaginario identifica il mese di settembre :)
    Ciao!
    Leo

  2. Fantastica! Adoro le pesche e l’abbinamento con il basilico mi piace molto. Devo solo provare la galette che è una ricetta che non ho mai preparato nonostante mi incuriosisca :)
    Un bacione

    1. Eli tu sei fantastica! I ravioli dal plin… già sogno la loro bontà :) Per la galette credo che tu abbia tutto il necessario, farina compresa ;) Un bacione a te

  3. Direi che questo dolce è anche su misura “per me”… mi piace da matti!!!! Credimi quella fettina lì la divorerei in un batti baleno… come dice il mio Tommi da un pò di tempo!
    un abbraccio e complimenti per questa ricetta davvero chic!

  4. J’adore la galette! E poi ho scoperto l’uso delle erbe aromatiche con la frutta…il timo, il basilico, il rosmarino…tutte quante esaltano l’intensità ed i profumi della frutta e trovo che sia una delle scoperte più belle degli ultimi tempi.
    Naturalmente quella frolla che si sbriciola, mi provoca un mancamento!
    Stupenda. Pat

    1. Ecco che mi stupisci, il timo con i dolci mi manca… Ho usato il timo limone ma il timo no la mia testa lo limita all’arrosto. Mancamento? Patty appoggiati al tuo Tedesco mi raccomando ahahaha!
      Un abbraccio mia cara Pat

    1. Grazie Benny, anch’io sono pentita di non averne comprata un po’ di più ma come si faceva a girare con delle valigie stracolme di ogni ben di dio? Già sembravamo delle migranti degli anni 50 ;)

  5. bellissima la foto la luce che avvolge é calda e fa intuire la bontà di questo dolce che preferisco anch’io…bella e convincente la descrizione che ne fai da lasciarmi la curiosità di provare questa farina, se é possibile ordinarla on line lo farò…:-)
    un bacio

    1. Ciao Patrizia, grazie per le tue parole… sei una maestra nell’uso della luce e quindi mi lusinga molto quello che dici… Purtroppo al momento la farina non si compra online ma credo che il Consorzio di Siena si stia organizzando. Ti tengo aggiornata personalmente :) Un abbraccio grande

  6. Ma che bella questa tua galette… e mi piace molto l’abbinamento del grano Verna con questi ultimi frutti e con il basilico.
    Io dovrò fare qualcosa delle mie ultime pesche.. non per qualcosa, ma è che iniziano davvero ad esalare gli ultimi :D

  7. Adoro le galette, perfette con tutta la frutta estiva!!E poi sono veloci e ti permettono di preparare un dolce buonissimo in poco tempo!Come ben sai il basilico è stato un ingrediente chiave dei nostri dolci quest’estate, non mi resta che affrettarmi e provarlo anche con le pesche!!!
    bacio

  8. Stupendo, questo abbinamento! Anche io sto per postare una ricetta con frutta e basilico.. ma dopo aver visto questa delizia sono indecisa se farlo ahah! :D La tua è davvero straordinaria, amica mia!! :D

  9. O mamma il grano Verna per me e’ arabo (nel senso che mi è nuovo) ma leggerti e’ sempre un gran piacere per cui non posso che rimanere incantata anche se non riuscirò a cogliere l’intera bontà! Ma prima o poi lo cercherò e mi butterò! Ultimamente avevo fatto i tuoi blinis crema di piselli ricordi? Loved it:)

  10. E’ da un po’ che ti seguo e devo ammettere che mi stai appassionando sempre più!!!
    I frutti a cavallo tra estate ed autunno regalano sempre delle grandi gioie e soddisfazioni. E poi i dolci così rustici ed imperfetti sono troppo più belli (e buoni)!!!!!!!
    Anche se la farina (e l’utilizzo del burro) non sarà la medesima proverò comunque a farla … e ti farò sapere!
    Allora a presto e ancora complimenti per tutto!
    Martina

  11. Ma quanto sei brava!!!?!!! Sono stata molto contenta di conoscerti :-) Rimango sempre incantata dalle tue foto… Tu si che hai l’x factor! :-D Ciao, un bacione! A presto (spero)
    Federica :-)

  12. Oooh!! ma tua sei una tentazione!
    Sono atterrata per caso sul tuo blog e mi chiedo come non abbia fatto ad incontrarti prima!
    Quante bontà e che meraviglia le tue foto… sono le immagini così piene di gusto e profumo.
    Proverò presto questa ricetta.
    Bentrovata!
    Mug

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.