Marble cake

Cake marmorizzato #latartemaison

Per la colazione del fine settimana sono andata sul sicuro, la torta marmorizzata. In realtà si è trattato di un esercizio di stile, avevo trovato questo cake su Pinterest (sono dipendente, lo ammetto!) ed ho voluto provare a rifare la decorazione molto raffinata che avevo visto.
Il tentativo non è perfettamente riuscito, ma conosco l’errore e quindi il post di oggi serve proprio a spiegare come realizzare un cake bicolore con degli arabeschi sulla superficie. Per farvi capire, l’originale  è questo e per poter disegnare sulla superficie quei “ghirigori” serve uno stecchino del tipo da spiedini. La tecnica è semplice: partendo dall’impasto di colore chiaro si affonda lo stecchino fino alla base e si sposta l’impasto verso quello scuro disegnando delle volute. Si estrae lo stecchino, lo si pulisce e si ripete per diverse volte (almeno 5/6). La stessa cosa si ripete partendo dalla base al cacao verso quella chiara.
Il mio errore è stato quello di usare uno stuzzicadenti al posto dello stecchino da spiedini e di essermi limitata a fare 4, 5 ghirigori in tutto.
Il risultato? Di sicuro non sarà una torta marmorizzata di quelle classiche, l’impasto non si mescolerà tanto e quindi ritroverete un contrasto piuttosto netto anche nelle fette però l’effetto estetico sarà garantito :)
Dimenticavo, a noi sono piaciute di gran lunga di più le fette “solo cacao”, siamo golosi fino in fondo!
Marble cake

Marble pound cake

  • 200 g farina 00
  • 200 g di burro morbido
  • 220 g zucchero di canna chiaro
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • 4 uova
  • 30 g di cacao in polvere
  • 3 cucchiai di acqua calda
  • 1 pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di lievito

Con la planetaria e la frusta montare il burro morbido con lo zucchero fino a renderlo spumoso. Aggiungere una alla volta le uova a temperatura ambiente e l’estratto di vaniglia.

Un poco alla volta aggiungere la farina setacciata insieme al lievito e al sale, terminata questa operazione dividere l’impasto in due. Alla parte che rimane nella ciotola della planetaria unire il cacao in polvere e i cucchiai di acqua calda. Azionare la frusta per qualche minuto e tenere da parte.

Prendere lo stampo da plumcake, rivestirlo di carta forno e inserire in una metà dello stampo l’impasto “chiaro” e nell’altra metà quello al cacao. Usando uno spiedino, passare da una parte all’altra dello stampo cercando di miscelare i due impasti (vd sopra).

Cuocere in forno caldo a 180° per 50/55 minuti, fare prova stecchino e in caso sfornare. Fare raffreddare nello stampo per i primi 10 minuti poi trasferire su di una gratella e lasciare raffreddare completamente.

Una versione più leggera:
Plumcake marmorizzato

You May Also Like

Le Merveilleux

Le Chouquettes

Zaleti

Pavlova con panna e kiwi

Pavlova panna e kiwi per It’s Bio

27 thoughts on “Marble cake”

    1. Ma lo sai che la foodblogger media replica assai di rado ;)
      Però dovrò rifarla per sfornare qualcosa di più “coreografico”!
      Ciao tesoro… come è andata sabato?!

  1. Come ti capisco anche per me Pinterest è una vera e propria droga ed appena vedo una bella torta mi viene voglia di andare in cucina e provarla, ma ogni tanto mi devo dare un freno altrimenti mio marito si lamenta e dice che per colpa mia la sua pancia lievita ;-)
    Buono il tuo cake, segno per provarlo a colazione.

    1. Enrica siamo due dipendenti da Pin ;)
      Qui per mia sfortuna non c’è neppure un compagno che ingrassa e si lamenta… e quindi continuo a sfornare e ingrasso solo io! Uff…

  2. La classica torta delle mamme, quanto mi piace! Mi ricorda la merenda da piccola quando tornavo a casa da scuola. Ufff… Mi sa che sto invecchiando, sempre a ripescare ricordi ultimamente. Ciao Mari, un bacio!

    1. Simo sei sempre gentile, grazie :)
      Sì è un dolce perfetto da mettere sulla tavola della colazione, di quelli che non stancano mai! Buon lunedì a te

  3. Ciao Mari, a casa mia si chiama ‘torta marmorizzata’ da almeno 40 anni :-) ed è tra le mie torta preferite (mia mamma la prepara come ciambella).
    Domanda tecnica: che diffrenza c’è tra lo stecchino da spiedino e lo stuzzicadente? Sono ‘gnurante :-)
    bacioni

    1. Robi, mi fai morire!!!
      Lo so che si chiama così dalla notte dei tempi è che volevo cercare di creare una nuova versione ;)
      La differenza fra stecchino e stuzzicadenti è che lo stecchino scende fin sul fondo dello stampo ed essendo più grande smuove più massa… In questo modo si marmorizza meglio! Non sei ‘gnorante e che forse sono io che non sono stata spiegata ;D

  4. Ecco, ed il tuo che avrebbe di diverso dall’originale? Ah, probabilmente che è più bello!
    Come mai i cake sono i dolci più colazionosi del mondo? Forse per quella loro possibilità di essere affettati con precisione ed avere l’illusione che la quantità sia sempre controllata….non lo so, ma li amo lo stesso.
    Un bacio bella romagnola!
    Pat

  5. marmorizzata o no doveva essere proprio buona…. io adoro questi dolci da colazione morbidi e profumati!
    quale miglior modo di cominciare la giornata?
    baci grossi!
    Sandra

  6. Ho preso tempo fa da Eataly degli stecchini per spiedini di ferro, lunghi, ricamati nella parte superiore… ecco come usarli, oltre che per infilzare cibo! :D
    Ho un debole per la forma da plumcake, taglio fettine senza fermarmi… mi piacciono quando “cadono” in fila, una sull’altra… :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *