Pain d’épices

Pain d'epices

Diamo un taglio natalizio a questo blog, che dite? Io ci provo ed ecco qui la prima proposta: pain d’épices. In realtà è da un anno che aspetta di essere realizzato questo pain d’épices. Di ritorno da Parigi, l’anno scorso, avevo portato con me un sacchettino di spezie miste comprato al mercato degli agricoltori, all’ingresso del Marais. E insieme ho portato con me anche la ricetta che la simpatica signora del banco delle spezie mi aveva allungato insieme al sacchetto.

La ricetta è ottima ne esce un pane compatto ma umido, che si conserva per diversi giorni e soprattutto che è profumatissimo. Certo, l’aspetto non è proprio quello che mi sarei aspettata ma il sapore e la consistenza erano quelli giusti. Ho usato miele d’acacia ma l’ideale sarebbe stato un millefiori, più intenso nel gusto è sicuramente quello più adatto. Se a casa avete a disposizione il millefiori e, visto che è arrivato l’inverno di sicuro sarà cristallizzato, pesatelo e scaldatelo un po’ in un pentolino bastano 20 secondi di fuoco dolcissimo. Fatelo raffreddare e aggiungetelo al composto… il pain d’épices sarà ancora più buono!

Pain d'epices_latartemaison

Pain d’épices

  • 200 g di farina 00
  • 130 g di farina di segale ( o integrale)
  • 180 g di miele d’acacia (o millefiori)
  • 50 g di zucchero muscovado
  • 80 g di olio extra vergine d’oliva
  • 10 g di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 uova grandi
  • 50 cl di latte (io acqua)
  • 1 cucchiaio “raso” di spezie miste per pain d’épices

Prendere tutti gli ingredienti secchi (farine, lievito, bicarbonato, zucchero e spezie) e metterli in una ciotola capiente. Unire tutti gli ingredienti umidi (uova, miele, olio, latte o acqua)  in un’altra ciotola e mescolarli con un cucchiaio di legno. Aggiungere gli ingredienti umidi a quelli secchi e con delle fruste elettriche azionate al minimo mescolare il composto. Risulterà piuttosto colloso.

Rivestire uno stampo da cake con un foglio di  carta da forno e versare dentro l’impasto. Infornare a 160° per un’ora. Fare la prova stecchino prima di sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

You May Also Like

Muffin yogurt e frutti rossi

Muffin yogurt e composta di frutti rossi

Biscotti con frolla alle mandorle

Torta con farina d’avena e cioccolato

orta Ladina di grano saraceno

Torta ladina di grano saraceno

24 thoughts on “Pain d’épices”

  1. Che dire Marina, le ricette “rubate” così sono le più simpatiche da realizzare.
    Mi sembra goloso e rustico al punto giusto.
    Ottima idea quella del miele millefiori, ma anche lavanda o arancio secondo me.
    Buona Settimana
    Leo

  2. Sai che lo guardavo proprio l’altro giorno? sul sito di Mercotte ce ne sono anche con varianti…non l’ho mai fatto ma mi piacerebbe soprattutto per le spezie che adoro. Buona settimana Marina.

  3. Ah Marina, se mi parli di prima colazione, io sono pronta! mi vedi già in prima fila, mi faccio spazio tra la folla di fan de La Tarte Maison! :)

    Adoro i profumi speziati che si diffondono in questo periodo nelle case di chi sforna delizie natalizie!
    Un abbraccio!

    1. Ti confesso che il Natale lo amo soprattutto per la profusione di profumi che ci concediamo sotto le feste, perché mangiarsi un biscotto allo zenzero durante il Natale ha un suo fascino :) Un abbraccio

  4. Bellissimo questo pain d’epices…mi hai fatto venire voglia di rifarlo!!! Il profumo di spezie che si diffonde in casa fa sentire la magia del Natale. Buon inizio settimana cara <3

  5. Ho il pain d’epices di Ladurée pronto ad essere confezionato….voglio confrontare la ricetta perché sono certa che quella della tua donnina del mercato sia molto più affidabile!
    Meraviglia!
    Un bacio tesoro.

    1. Mi stai dicendo che l’hai fatto anche tu?!
      A me è piaciuta molto ed è anche una ricetta veloce, il che non guasta di questi tempi… Un bacio a te tesora :*

  6. Marina, il pain d’épices è la mia passione!! Figurati che non solo lo mangiavo a colazione (vuoi mettere con le tristissime fette biscottate?), ma ho anche comprato un libro francese pieno di ricette tutte a base di pain d’épices, dal pavè ai muffin, al crumble, una libidine pura. Se posso, aggiungo una piccola dritta: per chi non riesce a trovare la miscela di spezie già pronta, basta unire un cucchiaino di anice stellata, uno di cannella, uno zenzero, uno di noce moscata e uno di chiodi di garogano. Il profumo si spargerà per tutta la casa, garantito!! Ciao:-))

    1. Grazie per la dritta Sara, direi che sei una professionista del pain d’épices :D Adesso però voglio il nome del libro… sono curiosa e fanatica della carta stampata! :)

      1. Certo che ti dico il titolo! Sono sicura che troverai tante idee golosissime. Il libro si chiama “Le pain d’èpices sous toutes ses formes”, è uscito nel 2011 pubblicato da ID L’Edition e gli autori (a me ignoti fino allora) sono Gèrard Fritsch e Guy Zeissloff. Per me è quasi una perversione, quando vedo libri francesi di ricette devo assolutamente comprare, comprare, comprare… Ciao, a prestissimo :-)

  7. Un taglio natalizio? Mia cara Marina, qui è sempre un trionfo di cose belle e di spirito natalizio!!
    Non soo molto di pain d’epices ma già da alcuni gg mi ero lasciata trascinare dalla bellezza di questo tuo pain.
    poesia. ma non è una novità.
    <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.