Fregola con carciofi e pomodori secchi

Fregola con carciofi e pomodori secchi

La fregolafregula, fregua in sardo – è nella mia dispensa da qualche mese. Questo tipo di pasta somiglia al più famoso cous cous, alla base ci sono gli stessi ingredienti: semola di grano duro e acqua, dai quali si ricavano dei granelli di impasto di diverse dimensioni. Le palline vengono poi tostate in forno e questo procedimento gli regala un sapore di tostato. Solitamente quando si sente parlare di fregola  la si associa alle arselle, le vongole piccole ma in realtà ci sono molte ricette tipiche che vedono come protagonista la fregola.

Io aspettavo di avere i primi carciofi per poter sperimentare questa ricetta annotata qualche anno fa e che continuavo a tenere tra i foglietti sparsi del mio vecchio quadernino di ricette. Semplice e gustoso, questo primo piatto ha arricchito la mia domenica e mi ha riconciliato con la cucina che ultimamente ho molto trascurato… E non solo lei! Nell’ultimo post  vi parlavo di un picnic, beh l’abbiamo fatto ma purtroppo il tempo non ci ha aiutato, anzi, la mattina del primo maggio qui a Rimini c’era un’aria novembrina che demotivava solo a mettere il naso fuori. Dopo il picnic altro lavoro, ancora lavoro e siamo a lunedì, inizia una nuova settimana lavorativa ;)

Non dispero, mi attende un fine settimana speciale e finalmente, spero, un po’ di relax. Buon lunedì!

Fregola con carciofi e pomodori secchi

  • 180 g di fregola grossa
  • 2 carciofi
  • 4 pomodori secchi
  • prezzemolo q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchierino di vino bianco secco
  • brodo vegetale q.b. (circa 1/2 litro)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva + un po’ a crudo

(Per 2 persone) Tritare finemente il prezzemolo e i pomodori secchi. Pulire i carciofi e tagliarli a striscioline sottili. A parte portare il brodo vegetale ad ebollizione (se non avete del brodo si può sostituire con dell’acqua bollente salata).

In una casseruola mettere l’olio evo, aggiungere lo spicchio d’aglio pulito e il trito di prezzemolo e pomodori. Fare soffriggere per un paio di minuti e unire i carciofi a striscioline, lasciare cuocere per qualche minuto per poi aggiungere il vino e lasciarlo sfumare.

Unire la fregola e farla tostare dopodiché aggiungere il brodo fino a coprire la fregola. Lasciare cuocere a fuoco basso e senza coperchio, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo brodo quando si asciuga. Dopo una decina di minuti (assaggiate per sicurezza sia per verificare la cottura sia per aggiustare di sale!) terminare la cottura.

Servire subito con un giro d’olio a crudo, una spolverata di prezzemolo e pepe nero, se piace.

You May Also Like

Risotto con crema di peperoni e morlacco

Insalata di farro

Insalata di farro al pesto rosso e ceci

Spaghetti caprino e pomodori

Spaghetti con caprino e pomodori arrosto

Minestra con gli stridoli

21 thoughts on “Fregola con carciofi e pomodori secchi”

  1. Mai assaggiata la fregola! Questo sughino poi dev’essere davvero delizioso! Ti auguro che il fine settimana di relax arrivi presto, allora!!! :-)

  2. Buona la fregola! Io l’avevo assaggiata anche con carciofi e frutti di mare vari… te la consiglio!
    Bellissimo il sotto piatto in fettuccia, l’hai fatto tu?

    1. Che occhio Ale! No non é opera mia, sono negata per certe cose… L’ha fatto mia mamma :) grazie per il consiglio la proveró. Un abbraccio

  3. Mi piace un sacco qusto piatto, anche perchè pomodori secchi e carciofi si sposano a meraviglia!
    Ottima idea, anche se non so se riesco a trovare la fregola qui da me!

    1. Monica, anche se non sarà la stessa cosa puoi provare a condire della pasta corta con le stesso sughetto… Un abbraccio

  4. L’ho pubblicata anche io nel blog, la fregola è un cibo davvero versatile che non tutti conoscono e vale la pena “diffonderla”! Ho ancora mezzo pacchetto in dispensa e mi hai dato un’idea nuova per mangiare i carciofi… :-)
    Mi piacciono la ricetta, l’aver usato una ciotolina per impiattare, il centrino azzurro, tutto il bianco che illumina intorno… insomma, proprio un bel modo di iniziare il lunedì! E te pareva, dopo un weekend incerto oggi esplode il sole qui a Roma…

  5. Francesca bella, devo venire a vedere come hai sposato la fregola :)
    Ultimamente il giorni si susseguono e sembrano non bastare mai… Per fortuna il tempo e la luce mi aiutano a scandire le giornate. Un caldo saluto ;)

  6. Ciao Marina.
    Adoro la fregola, mangiata in Sardegna sia i versione “marinara” con le arselle, che di terra, con salsiccia e funghi. L’abbinamento carciofi-pomodori secchi mi piace molto, perciò non appena riesco a trovarla mi sa che lo provo. Grazie e buona giornata
    Giulia

    1. Ciao Giulia, invece io quelle due volte che sono stata in Sardegna non sono riuscita ad assaggiarla… Che disdetta! Buona giornata a te e a presto

  7. Ciao Marina, questa ricetta mi piace molto! Ho assaggiato la fregola soltanto una volta, al ristorante e per l’appunto era condita con un misto di mare. Ma questa accoppiata carciofi-pomodori secchi si accorda perfettamente ai miei gusti. La proverò!
    Ciao,
    Alice

  8. Sai che la fregola è una di quelle cose che stranamente non ho mai assaggiato e che per questo mi riprometto sempre di provare? Fantastica!
    Un abbraccio

    1. Ma davvero?! Volendo si potrebbe anche fare in casa… tu che sei dotata di tanta capacità in cucina potresti anche provare cara Eli! Un abbraccio a te

  9. Probabilmente la fregola mi piace anche di più del cous cous che adoro. Mi sembra molto versatile per questo tipo di preparazioni più fresche e leggere. Perché tra poco arriva l’estate, anche se non sembra nemmeno da noi.

    Fabio

    1. Ma sai che anche a me piace più del cous cous? Ci pensavo mentre l’assaggiavo :) Davo la “colpa” alla consistenza più masticabile :9

  10. Ciao Marina! ma sai che giusto di recente in un locale ho mangiato la fregola e mi è piaciuto proprio tantissimo! in effetti l’ho trovata abbastanza familiare rispetto al cous cous ma la consistenza era più sostanziosa. grazie per questa ennessima chicca di ricetta e complimenti per le fotine sempre davvero cosi fini e eleganti ^_^
    un abbraccio cara

  11. ciao Marina, mi piace la fregola. L’ho preparata tempo fa con le arselle a mo’ di zuppa e mi era piaciuta molto. Mi hai fatto ricordare che ho voglia di rifarla e magari in questa tua versione “verdurosa”. Foto sempre leggere e splendide.
    Bacio :)))

  12. Anche io ho della fregola che giace in dispensa da qualche mese (e forse dalle stesse tue date :P).. un po’ l’avevo preparata con vongole e cozze, ma per questa sto aspettando di trovare il condimento giusto, e forse l’ho trovato!!
    Anche se mi ispirerebbe provare anche una versione fredda.. chissà se si può fare (sensatamente)?!

    Un bacione, e spero che per te sia un week-end di riposo.. il mio sarà l’ultimo di “relax”, e poi… a lavurà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.