Torta di mele con farina di segale e olio extravergine

Torta di mele e farina disegale

Dalla Francia torno sempre carica di libri, come un mulo. E dai quei libri, sfogliati seduta su una poltroncina di velluto prima di acquistarli, prendo molte delle ricette che metto qui sul blog. E non mi tradiscono mai.

Questa torta è stata presa da questo libro del quale sono innamorata. Sia le immagini, con atmosfere intime e sofisticate , che le ricette sono perfettamente nelle mie corde. Solo dolci con la frutta, con zucchero grezzo, miele e sciroppo d’acero, farina alternative e spezie: un inno alla cucina di casa, ai dolci da credenza, ai biscotti semplici con ingredienti quanto più possibile sani. E’ anche un ottimo spunto fotografico in un momento in cui realizzare e progettare dei set fotografici mi pesa un po’.

Una torta di mele, l’ennesima in questo periodo, umida al punto giusto, senza latticini e con olio extravergine d’oliva, gli ingredienti sono tanti ma tutti facili da trovare. Dimenticavo le mele sono quelle di famiglia ;)

Torta di mele e farina di segale

Torta di mele con farina di segale e olio extravergine

  • 200 g di farina di farro integrale
  • 100 g di farina di segale
  • 3 uova (io 4 piccoline)
  • 90 g di uvetta sultanina
  • 2 mele grandi tipo granny smith
  • 130 g di sciroppo d’acero
  • 130 g di olio extravergine d’oliva
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • un pizzico di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Mettere l’uvetta a bagno in acqua tiepida per mezz’ora. Scolarla e tenerla da parte. In una ciotola capiente mescolare le farine, il lievtio, il bicarbonato, il sale e la cannella.

Lavare le mele, sbucciarle e tagliarle a cubetti non troppo piccoli. Dividere i tuorli dagli albumi e lavorare i primi con lo sciroppo d’acero, l’olio e l’estratto di vaniglia. A parte montare a neve ferma gli albumi e conservarli in frigorifero. Aggiungere le mele e l’uvetta al composto con i tuorli, mescolare bene. Unire infine gli albumi un po’ alla volta fino ad ottenere un composto omogeneo.

Rivestire con della carta forno uno stampo da 22 cm con anello rimovibile e infornare in forno caldo a 180° per 35/40 minuti (fare sempre la prova stecchino, se esce asciutto è cotta). Lasciare raffreddare prima di togliere la torta dalla tortiera.

 

 

You May Also Like

Cookies

Biscotti semintegrali con gocce di cioccolato e fior di sale

Torta Cyrano di Christophe Felder

Muffin yogurt e frutti rossi

Muffin yogurt e composta di frutti rossi

Biscotti con frolla alle mandorle

6 thoughts on “Torta di mele con farina di segale e olio extravergine”

  1. Dalla Francia si torna sempre più ricche… di ricordi, immagini, libri e calorie! :-) Il bello di questo paese… sa lasciare il segno – e un bel profumo di buono – sempre…
    La farina di segale mi manca all’appello ma rimedierò! E come al solito le tue torte rustiche mi piacciono tanto… ti contraddistinguono!

  2. intanto… beata te per le mele di famiglia! Poi… beata te per le tue scorribande in Francia :)
    Ecco uno dei libri di cui mi parlavi, che bello. E se lo vuoi sapere, oltre al piumino ;) abbiamo un’affinità in più (parecchie, per la vertità, non credi?), l’uso della farina di segale con la quale ho proprio finito di fare (cotti e sfornati) dei piccoli crackers che posterò domani.
    L’uso dell’ olio extravergine in questa torta, lo sai, me la rende ancor più appetibile
    Un abbraccio forte

  3. Marina le tue foto sono sempre molto belle… Quello che mi piace e’ la loro essenzialità e finezza. Ognuna poi ha un suo stile :)
    Comunque ecco capisco come ti senti e perché ogni tanto si senta la pesantezza del preparare un set per fotografare il cibo.
    Detto questo la torta e’ perfetta senza latticini e anche senza zucchero. Meravigliosa , vado a curiosare il libro ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.