Risolatte al cioccolato veg

Risolatte al cioccolato

Si possono pubblicare ricette semplici e basiche in un food blog? Per me sì, soprattutto se il blog in questione cerca di rispondere a quelli che sono i desideri e le esigenze della sottoscritta.
Quando ho iniziato a pensare a preparazioni “senza latticini” per il libro il risolatte è finito subito nell’indice delle ricette e altrettanto velocemente il latte “alternativo” scelto è stato quello di mandorle. E’ di sicuro un dolce infantile, se avessi dei figli glielo preparerei molto spesso, è versatile perché può diventare un dessert da fine pasto se cotto in forno e servito con una spolverata di cacao, solleva il morale e riporta il sorriso insomma è un classico comfort food.

A fare la differenza in un dolce così semplice sono di sicuro gli ingredienti. Il riso che ho usato è l’Originario, quello che di solito scelgo per le minestre o i dolci. E’ piccolo e dalla forma rotonda e resiste abbastanza bene alle lunghe cotture mentre il cioccolato fondente ha un’alta percentuale di cacao ed è di sicuro già un’ottima base. Se però il dolce è destinato ai più piccoli forse va sostituito con un fondente al 50% e va aumentata di 10-15 grammi la quantità di zucchero. Anche se in realtà dipende dai bambini, fra i piccoli che mi girano intorno ce ne sono diversi che già apprezzano il fondente dal gusto più intenso quindi mai dire mai…

Buona giornata!

Risolatte al cioccolato1

Risolatte al cioccolato veg

500 g di latte di mandorle
100 g di riso originario
30 g di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
sale
50 g di cioccolato al 70% di cacao

(per 3 persone) In una casseruola versate il latte di mandorle e portatelo a bollore aggiungete quindi il riso, lo zucchero, l’estratto di vaniglia e un pizzico di sale. Continuate la cottura su fuoco dolce mescolando di frequente. Cuocere per 20/25 minuti circa, fino a quando il riso non sarà perfettamente cotto e cremoso.
A fine cottura aggiungete il cioccolato tritato e mescolate fino a quando non si sarà sciolto completamente.
Servitelo tiepido o a temperatura ambiente.

You May Also Like

Bonet, il dolce piemontese

Pavlova ai frutti di bosco

Panna cotta al cioccolato fondente

Risolatte alle fragole con latte di avena

16 thoughts on “Risolatte al cioccolato veg”

    1. Ma davvero?! Guarda ultimamente le coincidenze qui fioccano e quindi… prova questa versione con il latte di mandorle a fammi sapere se ti piace :)

  1. E’ una ricetta proustiana!!!
    Da piccolo, il secolo scorso, mia madre usava il risolatte quando non volevo mangiare. Rileggendo, non mi vergogno a dirlo, la commozione ha vinto su di me e gli occhi sono divenuti traslucidi.
    Ti ringrazio infinitamente e pubblicamente per aver consolato, oltre il palato, anche il mio cuore.

    1. Francesco sono io che ti ringrazio, il potere che alcuni piatti hanno sulla nostra mente è una cosa che mi emoziona incredibilmente. Quindi grazie a te per aver condiviso i tuoi ricordi qui :) A presto!

  2. In un food blog serve tutto, anche le basi fondamentali. Servono eccome! Inoltre il blog e tuo e ci metti quello che ti piace.
    Con il latte di mandorle l’ho già fatto e strafatto… lo adoro! La prossima volta lo faccio con il latte di nocciole… dev’essere molto buono!

  3. Io sono cresciuta a risolatte…alla cannella però. Mi credi se te lo dico che alla mia età me lo sono fatto fare da mia mamma l’ultima volta che osno stata a Belgado?

  4. Oh io non l’ho mai mangiato ma queste foto sono sensazionale, mi vien voglia di provarlo subito, potrei farlo secondo te con il riso Rosa Marchetti che uso per risotti e minestre? Che fame mi è venuta! Complimenti anche per il libro, mi sono persa un po di novità rimanendo lontata dal blog ma ora recupero! Un abbraccio

    1. Elena mi cogli impreparata, sai che non conosco quella tipologia di riso? Non ti resta che provare… :D
      Grazie per i complimenti, sai che mi sembra un secolo fa?! Eppure sono passati pochi mesi. Fai con calma, il bello è che sui nostri blog nulla va smarrito :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.