Cioccolata calda al profumo di spezie (con latte di mandorle)

Cioccolata in tazza

Era da un po’ che non capitava di godere di una domenica piovosa e senza alcun tipo di impegno. Sono le domeniche che preferisco, lo confesso. Sveglia presto, per colpa del mio orologio  interno, colazione in relax e poi di nuovo a letto con il libro che aspetta di essere terminato da mesi, la luce debole che filtra dalla tapparella e il ticchettio ritmico della pioggia sul tetto. C’è niente di più bello e rilassante?! Un vero lusso per pigre croniche come la sottoscritta.

La giornata è trascorsa con questo ritmo, un film e alcune puntate delle serie tv e a metà pomeriggio ho pensato che farci una cioccolata in tazza avrebbe reso ancora più perfetta la giornata. Sì, probabilmente un po’ fuori stagione ma avevamo voglia di farci una coccola e soprattutto avevo quasi tutti gli ingredienti in casa. Tutti tranne uno, il latte. Al suo posto ho utilizzato un latte di mandorle organico (così era scritto sulla confezione), molto più denso del solito latte di mandorle e anche senza zucchero, comprato al negozio bio. Una vera scoperta, sia il nuovo latte di mandorle che il preparato per la cioccolata. Velocissima da fare, buona da farci leccare le tazze.

Cioccolata in tazza

E volendo aromatizzarla ho aggiunto alle polveri un pizzico di spezie per Panforte che mi ha regalato Patrizia. Avrei dovuto farci il panforte ma si sa, a Natale non si ha tempo neanche per respirare figuriamoci per avventurarsi nel mondo dei dolci seri e concreti come quello. Un pizzico di queste spezie e la cioccolata è un po’ come se avesse indossato il vestito della festa, arricchendosi ancora di più grazie al profumo intenso di cannella, noce moscata e chiodi di garofano.

Poco importa se “siamo fuori tempo massimo” e la cioccolata non è più un trend di stagione, noi le foto gliele abbiamo fatte, al volo per carità, ma non potevo farmi sfuggire l’opportunità di lasciarvi la ricetta… Poi io e il marito ci siamo divisi il contenuto della tazza immortalata e abbiamo scaldato al microonde le nostre cioccolate. Quest’ultima cosa è servita solo a farcela gustare più lentamente perché scottava ;)

Cioccolata in tazza2

Cioccolata calda al profumo di spezie

30 g di cacao amaro
40 g di zucchero di canna chiaro
8 g di fecola di patate
1 pizzico di sale
1 presa di spezie per panforte
30 g di cioccolato fondente (io al 70%)
300 ml di latte di mandorle organico

(per 2 persone) In una ciotola unite il cacao, lo zucchero, la fecola, il sale e le spezie mescolando bene per miscelarle insieme. Tritate il cioccolato abbastanza finemente e aggiungetelo alla miscela.
In un pentolino scaldate il latte di mandorle, appena inizia a bollire unite metà del latte alla miscela di polveri e mescolate delicatamente per far sciogliere la cioccolata. Aggiungete anche il latte restante e rimettete sul fuoco per un minuto per far addensare. Servite subito.

You May Also Like

Vin brulé classico

Sangria bianca con pesca e menta

Latte di avena fatto in casa

Succo d’uva speziato

10 thoughts on “Cioccolata calda al profumo di spezie (con latte di mandorle)”

  1. Che meraviglia tutto…
    Sono rimasta incatenata dalla foto, vista su Pinterest e tua che si vede da un miglio di distanza… E poi il post? Stupendo. Posso farla con il “mio” latte di mandorle fatto a mano con la ricetta del libro…! Da quando lo faccio da me non riesco a spiegarmi perché in quelli “commerciali” c’è così tanta acqua e soprattutto lo zucchero!!! Forse quello che hai trovato tu può essere una risposta a questa mia domanda… Ah!! Quando ho presentato a Carpi da ho scoperto un latte di mandorla che forse può essere simile… Lo produce “La Presserie”.. Tu conosci???
    Ciao Mari, mi manchi un bel po’, ieri quasi volevo scrivertelo… :-*

    1. Certo che la puoi fare con il tuo latte di mandorle <3 e ti dirò di più, sono sicurissima che ti piacerà!
      Quello che ho trovato io è denso e senza zucchero e me lo sto bevendo un pochino alla volta al mattino... è troppo buono.
      La prossima settimana ti chiamo, promesso ;)

      1. Allora a presto bella mia… Ci sentiamo quando torno che son fuori ora.
        Fra una settimanella scarsa rieccomi.
        Intanto ti abbraccio e ti stropiccio tutta di auguri <3 !!!!

  2. Quelle giornate lì io le chiamo giornate “gnognone”…quelle in cui vuoi solo stare sul divano, ricevere coccole, leggere, gustare qualche rinfrancante confort food. Cosa c’è di più confort della cioccolata calda?
    Fantastica questa versione speziata e “mandorlata” :-)!
    Chiara

  3. Io, per natura, non sono un pigrone, ma, devo confessarlo, leggendo la tua descrizione della tua ultima domenica e poiché, a quest’ora, qui da noi diluvia e il clima è freddo, mi hai fatto nascere il desiderio di poggiarmi sul letto e leggere l’ultimo libro che, da tempo, giace sul comodino e non ho mai finito di leggere: troppo triste!!
    Non potevo andar via senza averti ringraziato per l’idea che hai suggerito, altresì per la splendida cioccolata suggerita. Ho solamente il latte di mandorla fatto in casa e un po’ di spezie. Dopo il riposino, proverò a prepararla, sicuramente, però, non sarò bravo come te, ma con una dolce coccola dimenticherò la tristezza del libro e sorriderò gradendo la tua preparazione.
    Grazie sempre, carissima, per le tue superbe idee.

  4. Ultimamente anche io ho iniziato a fare il latte di mandorle in casa, come Rossella. Mi rilasso a sbucciare le mandorle che sono state in ammollo! questa la provo presto, è senza glutine e latticini, perfetta per una merenda al volo!

  5. Mariiiiiiiii!!!
    Domenica era il compleanno di mamma e io la pioggia l’ho combattuta con il forno caldo sfornando biscotti e torte e cannelloni… che cosa bella è questo post qui…. Mari Mari… devo cercare il latte organico…. anche se il libro librino della ROSS è sempre sul comodinooooo!
    Grazie grazie grazie…
    :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.