Frollini di Serena con nocciole e grano saraceno

Frollini nocciole

A volte mi capita di avere una intensa (e insana) voglia di mettermi in cucina. E sì che ci passo già molto del mio tempo, sia per preparare i pasti quotidiani, sia per alimentare questo blog, che per lavoro. Ma a volte la voglia di mettermi a mescolare ingredienti e infornare è molto forte e di solito, per vedere subito i risultati, i biscotti sono la scelta su cui cado.
Questi biscotti li ho visto da Serena, i suoi avevano un ingrediente in più e molto speciale: la dolce Olivia a cui erano dedicati. Resta il fatto che anche se non avete questo ingrediente introvabile (ne esiste solo una) se piace il gusto del grano saraceno questi sono, a mio avviso, molto buoni. La formina che ho usato è fra le mie preferite, insieme a questa, e ne sono usciti una cinquantina di gattini.

Unico appunto, avendo io impastato a mano (avevo bisogno di toccare gli ingredienti proprio perché in preda alla voglia di impastare) ho avuto un po’ di difficoltà a formare la palla. Per aiutarmi ho usato un pochino di acqua fredda, diciamo 3 o 4 cucchiai. Se anche voi sarete presi “dal sacro fuoco della cucina” tenete un po’ d’acqua a portata di mano ;)

FROLLINI DI NOCCIOLE E GRANO SARACENO

200 g burro freddo a pezzetti
200 g farina di grano saraceno
200 g farina 0
100 g farina di nocciole
200 g zucchero
1 pizzico abbondante di sale di Cervia

Mettete nella planetaria (o in una terrina se non l’avete) le farine, il sale e lo zucchero e azionatela per un istante, giusto per mescolarle tra di loro.
Aggiungete il burro che avrete tagliato a cubetti e tenuto in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.
Continuate ad impastare finché non otterrete una palla (Io ho aggiunto 2-3 cucchiai di acqua fredda per cercare di compattare l’impasto). Rovesciatela sul piano di lavoro e appiattitela un pò. Sigillatela nella pellicola e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Accendete il forno a 170°C e foderate due grandi teglie da forno (della dimensione della leccarda). Stendete l’impasto con un mattarello ad uno spessore di circa 5 mm. Lavorate sul piano leggermente infarinato e stendete un po’ di impasto per volta (per essere più rapidi e non scaldare troppo la frolla). Tagliate i biscotti e appoggiateli sulle teglie.
Infornateli per 15 minuti.
Fateli raffreddare su una gratella e conservate in una scatola di latta.
Per circa 50 frollini.

 

You May Also Like

Biscotti con frolla alle mandorle

Pryaniki, biscotti russi con miele e spezie

Gingerbread man, il Natale è vicino!

Biscotti pistacchio e uvetta

14 thoughts on “Frollini di Serena con nocciole e grano saraceno”

  1. Ciao Marina.
    Interessante anche questa versione con più nocciole. Inutile dire che questi biscotti sono strepitosi. Come sai, li ho provati anche io e sono davvero ottimi.
    La formina a gattino è troppo tenera… :-)
    un abbraccio
    Chiara

  2. Ecco. Lo sai che mi fai commuovere? E poi io nel weekend ho tutto pronto per fare la tua torta con le nocciole e il farro. Che sintonia, Marina. Mi sembra quasi di essere lì con Olivia, ad abbracciarti e a sbavuzzarti un po’! (e capisco l’aggiunta di un filo di acqua… questo impasto è veramente friabile!). Un bacio gigante. <3

    1. Sere, pagherei per farmi una chiacchierata fiume con te senza la fretta di lasciarci, mentre Olivia ci fa compagnia (e mi sbavazza tutta facendomi super felice)!
      Siamo in sintonia vedi? Da queste parti il prossimo fine settimana sarà bruttino e una torta farro e nocciole ci starebbe proprio bene ma si parte per un we di quelli che piacciono a noi :)
      Ti abbraccio forte

  3. Sai già che sarei arrivata a commentare quanto mi piace la formina, vero?! Ne vedrai una anche da me in futuro, ma questa di profilo mi fa pensare a felini pensosi e romantici affacciati a qualche finestra, in attesa di qualcosa di bello da vedere… :-)

    1. Immaginavo ti sarebbe piaciuta la formina ;)
      Ho pensato anche che potrei iniziare una collezione… aspetto di vedere che forma avrà la tua!
      Un abbraccio cara

  4. ehm… forse cinquanta son taaaaaaaaanti Mari anche per una come me.. mi sa che dimezzo la dose, ma li faccio, perché ho proprio farina di saraceno che scade, saiiiii? e son topo per sorella!!! ;)
    uuuhhh se son top.. io impasto a mano manetta, quindi acqua fredda tengo ben stretta
    graziiiieee..
    manu manu!

    1. Hai ragione Manu sono tanti, dimezza la dose tranquillamente e tieni un pochino di acqua vicino. A tua sorella piaceranno e spero anche a te! Ciao stellina

  5. che belli Mari! Per me hanno un po’ troppo burro, nonostante i miei sforzi il colesterolo non scende, se non “forzatamente”, con le pastigliette, che mi piacerebbe prima o poi smettere. Quindi per il momento passo la mano, ma lo so, devono essere deliziosi, come la formina. Deliziosi come il tuo pensiero per la piccola Olivia. Un baciotto

    1. Ciao Fausta, buon pomeriggio…
      Ascolta siccome ho letto il tuo commento sul colesterolo, ti dico che quando vuoi sostituire il burro e provare a fare dei biscotto con olio ad esempio lo puoi fare tranquillamente senza doverci rinunciare, ricorda che 100 g di burro corrispondono a 83 g di olio! puoi provare così… se hai piacere…
      scusa se mi sono permessa… sai, che il colesterolo è difficile da cacciare giù, perché comunque viene prodotto soprattutto e per la stramaggioranza dal nostro organismo.. abbina sempre della verdura quando mangi cibi che lo contengono, perché la fibra dei vegetali è il nostro fattore “sconto” su tante cose, una fra queste è anche la molecola del colesterolo, il cui assorbimento viene rallentato perché come se venisse imprigionato! ;)
      non demonizzare gli ovetti però pensando di eliminare questo nemico …. aumenta i legumi e muoviti un poco di più!!!
      un bacio e scusa se mi sono intromessa..
      ehm scusa pure te Mari!
      Manu

  6. Che bel blog innanzitutto!!! Foto e ricette da invidia. Questi biscottini sono subito da copiare, le nocciole le adoro! Srà un continuo spulciare qui dentro, spero che tu passi a visitare il mio piccolo blog, che sta per compiere un anno! a presto…

  7. ehm.. diciamo che ho fatto il procedimento a modo mio… tipo.. il burro lo messo un poco a T ambiente.. e ho steso tuttooooo col mattarello impasto.. alla fine l’ho fatto tutto.. tre teglieette di stelline!!!! speriam vengan!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.