Il ricettario di settembre

È il momento di fare mente locale e cominciare a dare nuove possibilità alle circa 600 ricette pubblicate in questi anni. Come fare?
Ho pensato di raccoglierle in dei piccoli menù che pubblicherò ogni mese, così da lasciarvi dei suggerimenti da prendere come se fossero dei post-it. Ricette da scegliere singolarmente o da mettere insieme per una cena un po’ più importante.

Per questo mese ho selezionato un pane che pane non è, perfetto da abbinare a dei formaggi morbidi e freschi. Poi una minestra calda, un comfort food per accompagnarci nell’autunno. Come secondo piatto un filetto di maiale, di quelli furbi e saporiti e, per finire, una crostata di frutta, anzi una crostata ripiena di prugne viola, fresca e golosa da accompagnare a una pallina di gelato al fiordilatte se volete trasformarla in un dolce da fine pasto.

Non mi resta che lasciarvi qui sotto le foto e i link diretti alle ricette, spero che questa idea sia un vero spunto per i vostri pranzi o per le cene con gli amici.

Buona cucina settembrina quindi :)

Pane Di Patate Con Semi Vari


Quadrucci Di Farro Con Fagiolina Del Trasimeno


 

Filetto Di Maiale In Crosta Di Mandorle


 

Crostata Di Prugne Viola

You May Also Like

Il ricettario di ottobre

5 thoughts on “Il ricettario di settembre”

  1. Mari..buongiorno a te e buon lunedì..
    A me piace un sacco st’ideuzza che ti è venuta, perchè io, che adoro vagabondare in queste casette virtuali in cerca di spunti e ripunti, magari mi perdo per strada ..ed invece così ho una specie di mappa..e poi molte ricette magari non me le ricordo… vedi ad esempio quel cake-pane rusticoso con in semi… credo che lo farò presto prestissimo perchè è proprio “mio” .
    così pure la crostata di prugne viola che ancora si trovano…mentre la minestrina… ci sta per le prime sere d’autunno (sperando che non tardino ad arrivare, che ancora qui non si respira).. poi magari uno le adatta.. non hai il maiale ma un pezzo di arrosto vaccino lo avvolgi nelle mandorle e via.. oppure adesso se al posto delle prugne metti l’uva? per me la crostata viene buona lo stesso..e così hai stesse ricette ma diverse presentazioni…
    Quindi io alzo la palettina verde… <3
    come sempre ieri qui si è impastato.. schiacciata con l'uva e poi un esperimento per le mie amiche fornaie di cheese cake (ho un compito meraviglioso da fare che mi hanno assegnato) con il loro pangrattato come base, al posto dei biscotti…
    Grazie mari…
    un abbraccio fortissimo
    Manù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.