Madeleines alle nocciole e curry

Questo blog ha un nome francese non a caso… la mia curiosità per la cultura francese, gastronomica e non solo, mi ha portata a girare i luoghi d’oltralpe in diverse occasioni e durante questi viaggi sono rimasta affascinata dall’attenzione che i francesi  riservano al cibo: la scelta delle materie prime, il modo di presentare i piatti e questo sia nel piccolo bistrot di provincia che nel ristorante stellato.
E poi diciamo la verità “la torta della casa” non suonava così charmant, n’est pas?
Quindi ho atteso sin troppo, è l’ora di qualcosa che profumi di  Francia! Inizio con la rivisitazione salata di un dolcetto francese semplice ma ricco di storia letteraria e culinaria la cui caratteristica principale è la gobbetta che si sviluppa sulla superficie e che contraddistingue la madeleine. La mia versione l’ho presa e leggermente modificata dall’ultimo libro dell’adorata Sigrid dal quale attingo a piene mani da quando è arrivato in casa.
Madeleines con nocciole e curry                       
(per 25 madeleines medie)
180 g di farina
100 ml di latte
100 ml di olio evo
3 uova
50 g di parmigiano
10 g di lievito in polvere
15 nocciole tostate
Mezzo cucchiaino di curry in polvere
Sale e pepe q.b.
Mescolare le uova, il latte e l’olio in una ciotola. Aggiungere la farina e il lievito setacciati, il parmigiano, le nocciole tritate e il curry. Meglio non lavorare troppo l’impasto un po’ come si fa per i muffin. Distribuire il composto delle formine e cuocere in forno a 180° per 10/15 minuti. Servirle tiepide.

You May Also Like

Hummus di ceci e asparagi

Crackers ai semi di sesamo e paté di lenticchie veg

Cracker di sesamo e paté di lenticchie

Blinis di cavolfiore con salmone

Insalata cotta e cruda con feta

3 thoughts on “Madeleines alle nocciole e curry”

  1. Sabrine@: grazie dell'accoglienza! benvenuta a te da me :-))
    Kristina@:grazie anche a te per essere passata di qua… se posso influenzarti gli stampini per le madeleines sono stati un'acquisto indovinato, gli ho sfruttati tantissimo… a presto allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.