Crumble ai lamponi

 

In queste giornate il pensiero corre veloce e raggiungere le città emiliane, quelle che ho conosciuto come Ferrara e quelle che devo ancora visitare come Reggio Emilia. Le parole si sono sprecate con molta facilità e, lasciatemelo dire, anche con superficialità. Qua e là ho letto di prese di coscienza e approfondimenti che dire opportunistici è dire poco.

Ci sono situazioni in cui tacere non significa essere indifferenti ma solidali. Stare in silenzio permette a chi soffre di parlare, di urlare se vuole e a chi gli sta di fronte di ascoltare… e aiutare se è possibile.

Ammetto di essermi avvicinata a questo tipo di dolce solo dopo aver aperto “La tarte maison”… prima mi sembrava troppo semplice e banale. Però non avevo fatto i conti con la sua bontà e dopo questo primo esperimento (QUI) l’ho rifatto altre volte, ma solo in estate. E adesso che sembra riaffacciarsi alle porte la bella stagione ecco che ho scongelato un po’ di lamponi, li ho messi in un paio di cocotte da soufflé “et voilà le dessert!” veloce, goloso e piuttosto leggero, perfetto per me.

 

Crumble ai lamponi

  • 250 gr vaschetta di lamponi
  • 40 gr di zucchero di canna
  • 60 gr di farina 00
  • 35 gr di burro morbido
  • 2 cucchiai di avena in fiocchi

Setacciare la farina, mescolarla con lo zucchero di canna e unire il burro ammorbidito. Lavorare questa miscela fino ad ottenere un impasto in briciole. Distribuire il crumble sui lamponi precedentemente distribuiti in due cocotte livellandolo in modo che il crumble rivesta completamente la frutta. Spolverare con i fiocchi d’avena. Infornare a 180° e lasciare cuocere per circa 30 minuti. Sfornare e lasciare intiepidire per mezz’ora prima di servire. (per 2 persone)

You May Also Like

Quattro quarti variegato al caffè

Budino della Nanda o latte in piedi

Le Merveilleux

Le Chouquettes

38 thoughts on “Crumble ai lamponi”

  1. Buonissimo. Non ti fai mancare niente ehhh!!! Stavo ascoltando la radio….c'è stato il terremoto anche verso Potenza….poco fa. Terzo grado circa. Cosa succede?

  2. Tesoro questo dolce e' perfetto anche per me!!! E che dire a volte e' meglio restare in silenzio piuttosto che proferire parole inutili!!!io anche l'ho fatto con le ciliegie ma purtroppo e' finito prima di poterlo fotografare!!! razzie dei complimenti che mi hai lasciato!!
    Un bacione grande ..

  3. ecco quello di cui avrei bisogno ora… buonissimo!!! io ne ho fatto uno con l'ananas e zenzero ultimamente e devo dire che i crumble nella loro semplictà sono dei dessert fantastici :)

  4. Io li faccio spesso i crumble, qua da me piacciono alla grande.
    Il tuo è favoloso, con i lamponi non ho mai provato…vien voglia di affondarci il cucchiaio………………….

  5. Io adoro i crumble e l'acidino che danno i lamponi. Oltre al fatto che le tue bellissime fotografie rendono il crumble ancora più invitante!!! Per quanto riguarda le parole spese in eccesso in merito al terremoto (ma non solo), è come se fossimo immersi in un mondo di fagocitatori bulimici, tutti pronti ad 'ingoiare' (metaforicamente parlando) tonnellate di notizie per poi dimenticarcene dopo pochi mesi. Un abbraccio
    PS: lo scorso post mi hai chiesto se avessi letto la tua email, ma io non l'ho mai ricevuta…

  6. Sono d'accordo, penso che nessuno sia rimasto insensibile agli avvenimenti di questi giorni, ma non tutti se la sentono di esternarlo.
    Bella l'idea di utilizzare anche i fiocchi d'avena, mi piace molto!

  7. hai ragione, il pensiero va prima a loro..e siamo tutti ancora sconvolti e solidali.
    però, mia cara, quando passo di qua mi si apre il cuore.
    le tue foto sono sempre più belle ed adoro l'ambientazione così.. bucolica :-)

  8. La penso come te per quanto riguarda i pensieri sui terremotati dell'Emilia Romagna.
    Mi piacciono molto i crumble, ma non li ho mai provati con i lamponi.

  9. adoro i crumble con tutti i tipi si frutta, anche se il mio preferito è quello con le susine.
    tu hai aggiunto l'avena io aggiungo delle mandorle tritate al coltello, in modo che rimangano dei bei pezzetti…
    mmmmm accompagnato con una pallina di gelato alla crema diventano un dessert perfetto!!!

  10. Sorry again that I don't speak Italian. I start my Italian lessons in two days so maybe one day I can write a comment in Italian. :)

    I love raspberry crumble! I also recently made it with frozen raspberries and was surprised at how yummy it was. Your version looks fantastic and your pictures are great too.

  11. C'è chi parla, chi ascolta, chi stà in silenzio e chi piange e grida….Ogni forma di sentimento deve essere rispettata purchè sia vera… Sono perfettamente d'accordo con te…
    Ho appena fatto un crumble di mirtilli e fragole e sai che a me invece questo dolce che ho fatto poche volte è sempre sembrato difficile come riuscita? Io lo adoro a me piace bello cotto con la frutta che diventa quasi una marmellata e proverò anche questa tua ricetta! Un bacione

  12. Hai ragione, meglio a volte dosare le parole in questi casi. Piange il cuore per tutti, ma speriamo…non si può far altro.
    E il tuo dolcetto fa proprio coccola semplice, ma di quelle che con poco di scaldano il cuore! Ciao

  13. Marina, sai già che concordo pienamente con le tue parole, meglio tacere ….

    Non si può non tacere su questo crumble però… lo adoro, mi hai fatto venire una gran voglia! :)

  14. Condivido appieno la tua riflessione: il silenzio non significa necessariamente lontananza. Spesso significa comprensione, ascolto e rispetto. A volte invece, a mio parere, c'è un brusio assordante di fronte a certi eventi, un brusio che spesso ci distoglie da ciò che è veramente importante.

    A proposito del Crumble, devo dire che anche io sono scettica, e non ho mai provato a cucinare questo dolce, ma dopo la il tuo suggeriemento ho deciso di superare anche io i miei preconcetti.

  15. Hai ragione, spesso e' meglio preferire il silenzio a parole senza senso… spero che presto diventi solo un ricordo. Adoro i crumble, devo proprio provarlo… un abbraccio

  16. Ognuno manifesta solidarietà a modo proprio ma sicuramente meglio il silenzio che una marea di parole vuote e proferite a vanvera!
    Il crumble l'ho provato ancora solo in chiave salata. Il rimandare continuamente la versione dolce mi fa l'idea che sia una specie di auto protezione, potrei non uscire più dal suo vortice! Il tuo con i lamponi de'essere paradisiaco. Già solo el tue foto mi fanno sognare. Un bacione, buona domenica

  17. pensa che io invece il crumble lo faccio sempre in inverno (la versione, più “banale” alle mele…).
    Che devo dire? Quant'è bello e quella giunta di fiocchi d'avena sono la “ciliegina sulla torta” a cui non avevo mai pensato e che invece è un'idea che ti ruberò!
    Perfettamente in sintonia col tuo pensiero circa i fatti accaduti.
    Un abbraccio e buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *