Biscotti al caffè d’orzo della mia foodfriend

Biscotti orzo

Questa volta è stato semplice scegliere di partecipare ad un contest. Un po’ perché dall’altra parte c’è Roberta che stimo molto e alla quale riconosco di non saper dire di no e poi perché quello che ci chiedeva era facile e immediato. Indicare quale, fra tutte le foodblogger della blog sfera, fosse la nostra metà della mela. Ed io non ho avuto dubbi, come la maggior parte di noi sono partita da Sigrid ma grazie a lei ho scoperto altre blogger e tra queste una in particolare mi ha accompagnata in una fase importante della mia vita. Lei è Sara del blog “Qualcosa di rosso”, dire che la frequento da anni e che l’ho scandagliata da cima a fondo è dire poco.

Dopo essermi sposata il desiderio di mettermi ai “miei” fornelli era finalmente diventato realtà. I pranzi domenicali di quell’inverno furono molto spesso a base di risotti con Sara come guida virtuale. Sara è secondo me la regina dei risotti sul web, da lei ho imparato mille accorgimenti per preparare quello perfetto e ne ho provati e rifatti diversi da allora ad oggi, tutti molto apprezzati ( qui e qui un esempio). Inoltre c’è una cosa che mi ha sempre affascinata di lei: la sua “ortodossia in cucina”, passatemi la definizione. Con lei ho imparato a riconoscere il valore delle uova codice 0 (che ho la fortuna di ricevere dagli zii per buona parte dell’anno), ho compreso l’importanza del brodo vegetale fatto in casa, ho iniziato a diffidare di farine troppo esauste e raffinate, per non dire nocive (ma alcune volte non riesco a farne a meno, ammetto!). La sua attenzione verso i prodotti di stagione l’ho fatta mia. Insomma una vera maestra in cucina, nel senso più didattico e affettuoso del termine, di quelle insegnanti che ti spiegano tutto per filo e per segno e alle quali non puoi restare indifferente vista la passione che ci mettono nel trasmetterti la loro conoscenza.

biscottial caffèorzo

Questi biscotti originariamente prevedevano caffè d’orzo all’anice sostituito in questo caso con un prodotto che Sara apprezzerà molto secondo me: una farina di malto nero prodotta da un’azienda di Ancona. Basta aprire il piccolo sacchetto per essere avvolti dal profumo di orzo tostato, un invito all’esperimento e all’assaggio :) In più ho usato per la prima volta lo zucchero di canna integrale, quello chiamato Muscovado. Una vera sorpresa al palato che conserva numerosi sali minerali naturali, meglio di così! Certo il risultato estetico è piuttosto particolare, ne escono dei biscotti come dire, “maculati” ma il gusto mi ha conquistata. Grazie ancora una volta Sara!

Biscotti orzo1

Biscotti con aroma di caffè d’orzo e anice (per 25 biscotti)

  • 180 g farina 0
  • 1 uovo codice 0
  • 80 gr burro
  • 80 gr zucchero di canna ( io Muscovado)
  • 4 g di farina di malto nero di orzo (sostituibile con 4 cucchiaini di caffè d’orzo per la moka)
  • la punta di un cucchiaino di polvere di semi di anice
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • un pizzico di sale

Mescolare nella planetaria lo zucchero col burro freddo di frigo, aggiungere l’uovo, la farina setacciata, gli aromi e il lievito impastare velocemente. Riporre in frigo per 30 minuti a solidificare. Formare delle palline grandi meno di una noce, disporle sulla carta da forno e cuocere a 170° per 12 minuti circa, a seconda del forno: si devono leggermente colorire e screpolare. fare raffreddare i biscotti su una griglia e conservare in scatole di latta.

Con questa ricetta partecipo al contest di Roberta e Silvia “Foodfriends

 

You May Also Like

Biscotti con farina di farro, castagne e avena

Biscotti di farro, castagne e avena

Tortelli dolci ripieni

Tortelli dolci ripieni

biscotti farina castagne

Biscotti alla farina di castagne, noci e farina di riso

Biscotti caffè

Biscotti al caffè

23 thoughts on “Biscotti al caffè d’orzo della mia foodfriend”

  1. Che bei post che vengono fuori dal contest di Roberta! Tutti racconti curiosi e commuoventi! :)
    Ottima scelta e biscotti (e foto!) stupendi! ^^
    Un bacione

  2. Ciao ….posso dire che concordo su tutto! Sara è sempre fonte di ispirazione per ognuno di noi :-)

    e le tue foto mi piacciono molto, sono ariose e piene di luce ;-)

    Pippi

  3. Quello di Sara è stato uno dei primi blog che ho iniziato a seguire e concordo con te: è una fonte di informazioni e suggerimenti inesauribile.
    Bello che le conoscenze virtuali sappiano arricchirci e portarci a esplorare nuove strade, tu avresti mai pensati di fare biscotti come questi all’inizio della tua vita on line? Magari no, ma oggi ti rappresentano in pieno anche grazie all’influenza di Sara. Per inciso, mi incuriosiscono tanto!
    buon fine settimana
    Claudia

  4. Ciao Marina ottima scelta hai fatto, questi biscotti chissà come profumano! E che belle le foto.
    Lo zucchero integrale lo uso oramai da tempo praticamente per tutti gli impasti dolci ad eccezione di quelli molto lievitati. Non conosco il blog della tua amica così andrò a visitarlo. Buon fine settimana :)

  5. ciao Marina, riscrivo il commento, il primo si è volatilizzato.
    Complimenti per la scelta di questi delicati biscotti al profumo di anice che mi ricordano alcuni dolci tipici della mia infanzia… e per le belle foto! Andrò a visitare il blog della tua amica perché non lo conosco. Buon fine settimana :)

  6. … ecco dunque la tua ricetta e la tua “dichiarazione” verso la tua blogger preferita!
    Sei così “convincente” che ora, quel blog, vado a spulciarmelo anch’io per benino :))
    I biscotti sono una favola… ma che te lo dico a fà???
    Un abbraccio
    Ciaooo

  7. ma ciaoooooo Mari!!! Come al solito tu mi lasci a bocca aperta in tutti i sensi. Sul tuo blog c’è talmente tanta di quella classe e serietà da vendere e sono davvero felice di conoscerti (di persona e non solo virtualmente).
    La tua proposta è perfetta e conosco il blog di Sara ma non lo seguo tantissimo ma dopo quello che hai scritto di lei, mi è venuta voglia di recuperare il tempo perso.
    Grazie per aver inviato la tua ricetta.
    Un abbraccio e spero di rivederti presto.

  8. @Elisa: concordo con te è un contest che permette di raccontarsi un po’ di più : )
    @Pippi: Sara è un vero tesoro del web. Grazie le foto migliorano, sono molto felice e un po’ è di sicuro merito tuo :)
    @Patrizia: grazie Patti!
    @Claudia: No non ci avrei mai pensato effettivamente senza il blog chissà se li avrei mai preparati. Questo è uno dei lati positivi dell’aprire un blog e del confrontarsi… Grazie come sempre le tue riflessioni cara Claudia non sono mai banali. Buon fine settimana a te
    @Anonimo: grazie, anche tu resterai abbagliata dal blog di sara… ne sono sicura! :)
    @Stefania: sono felice di avertela fatta conoscere… a presto
    @Fausta: guarda secondo me quel blog è fatto su misura per te, vedrai… Fammi sapere!
    @Roberta: tutto ricambiato, sono felice di conoscerti di persona e spero di rivederti prestissimo :) un abbraccio grande e grazie a te per questo contest originale!
    @Ficoeuva: aspetta che arrivo a tirarti sù che non sopporterei di affondarvi tutti insieme ;) grazie cara sei molto molto dolce…

  9. Questo contest mi piace e saprei anche dove attingere, è bello questo scambio di ricette tra amiche che si stimano e si seguono e questi biscotti sono favolosi!!!! Un bacione

  10. Ciao Mari, per prima cosa complimenti per aver vinto l’altro contest, la ricetta era davvero fenomenale, bravissima! E poi non lo conoscevo questo blog, grazie per avermelo fatto scoprire, i biscotti sono deliziosi.

  11. Eccoli i biscottini di cui mi parlavi!! Mi piacciono per l’aspetto rustico che hanno….Non avevo capito che l’azienda che produce la farina di malto fosse di Ancona…

  12. eh già, Sara l’ho giusto visitata anch’io tre o quattro giorni fa ed ho trovato un blog da urlo, con delle foto magnifiche, che sanno “parlare” attraverso lo schermo. >E’ bravissima
    Un abbraccio anche per te, che le hai dedicato parole così belle :)
    a presto!

  13. Il blog di Sara è stupendo con delle ricette sempre originali che verrebbe voglia di rifare tutte subito. Ma anche te non sei da meno. Non ti dico dov’è arrivata adesso la mia curiosità con quella particolarissima farina :) I bsicottini hanno un aspetto fantastico. Che sogno sarebbe farci colazione domattina :D Un bacione, buon we

  14. Ciao carissima Marina ultimamente ho seguito poco i tuoi post e sai perchè?
    Nel mio blogroll il tuo ultimo post risulta essere stato inviato ben due mesi fa (post temporaneo utilizzato per il rilevamento tema…).Ma come può succedere tutto ciò?
    Al più presto devo cancellare il tuo blog dal mio blogroll e poi rimetterlo.
    Grazie per la visita al mio blog,un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.