Tatin fine aux coings et gorgonzola

Aspettavo giusto le mele cotogne (coings in francese) per provare questa ricetta che da qualche settimana mi aveva strizzato l’occhio da Marie Claire idées. E quando un amico ce ne ha regalate un po’ ho aspettato qualche giorno e poi ho subito preparato questa tarte. Che dire? Insolita sicuramente, ma soprattutto molto molto gustosa e, il che non guasta, francesissima almeno all’origine. In origine infatti il formaggio che doveva ricoprirla era una fourme d’Ambert, un formaggio erborinato come il gorgonzola ma meno cremoso che io ho sostituito senza indugio.

Le mele cotogne sono un frutto antico, dalla forma strana che ricorda solo vagamente la mela e la cui buccia è ricoperta da una sottile peluria. Le nonne raccontavano che questo frutto che marcisce lentamente si metteva negli armadi e nei cassetti per profumare la biancheria, effettivamente ha un odore inconfondibile e persistente. Per quanto mi riguarda ho sempre e solo utilizzato le mele cotogne per preparare la marmellata aromatizzata al limone o al cardamomo e la cotognata. Sicuramente anche quest’anno non mi smentirò, anche perché la cotognata fa parte del pacchettino gourmand che confeziono a Natale.

Vi lascio alla ricetta che spero vi abbia incuriosito. Buon fine settimana!

 

 

Tatin fine aux coings et gorgonzola

3 mele cotogne

1 base di pasta sfoglia

80 gr di gorgonzola

200 gr di zucchero di canna

1 cucchiaino di droga “la saporita”

4 rametti di timo

30 gr di burro salato

Preparare uno sciroppo con mezzo litro d’acqua, lo zucchero di canna e la “droga”. Lavare, sbucciare ed affettare le mele cotogne ad uno spessore di 5 mm. Fare cuocere le fettine di mele per 10 minuti nello sciroppo. Dopodiché sgocciolarle e farle raffreddare.+

Rivestire una tortiera a cerniera con della carta da forno e imburrarla generosamente. Spolverare con le foglioline di timo e rivestire con le fettine di mele cotogne. Ricoprire le fette con la base di pasta sfoglia come si fa con la tarte tatin ossia facendola aderire bene alle mele e rovesciando le parte in eccedenza verso l’interno, bucherellando leggermente la sfoglia. Infornare in forno già caldo a 210° e cuocere per 15/20 minuti finché la sfoglia non sarà ben dorata. Sfornare e rovesciarla delicatamente, salare e pepare leggermente la superficie delle mele e distribuirci sopra i pezzetti di gorgonzola . Servire ancora caldo, altrimenti riscaldare 5 minuti sotto il grill.

You May Also Like

Hummus di ceci e asparagi

Crackers ai semi di sesamo e paté di lenticchie veg

Cracker di sesamo e paté di lenticchie

Blinis di cavolfiore con salmone

Insalata cotta e cruda con feta

25 thoughts on “Tatin fine aux coings et gorgonzola”

  1. Ad una tarte tatin salata non avevo mai pensato…E questa con mele cotogne e gorgonzola dev'essere buonissima! Fatta a quadrotti la vedo bene anche come antipasto finger :D! Un bacio e buon we!

  2. Marina che fortuna ricevere le mele cotogne in regalo, non me ne ero mai resa conto! Per la prima volta in vita mia quest'anno ne ho dovute acquistare due e le ho pagate 3,50 euri: una follia!!!
    Ma il profumino che ho avuto in cucina per una settimana mi ha ben ripagata e domenica sera sono finite in uno strudel che ha fatto felice tutta la famiglia, nonno compreso!
    Ad averne di più sperimenterei volentieri anche io l'abbinamento salato con un formaggio, ma quest'anno c'è davvero troppa crisi… ;)
    Baci!
    Linda

  3. @sulemaniche: grazie ragazze!

    @Fra: allora a Dany la devi preparare ;) baciotto

    @Saretta: hai ragione sarebbe un perfetto finger food… Grazie del suggerimento

    @Mariabianca: e tu sei sempre mooolto carina ;)

    @Commis: grazie, dolce e salato è un'accoppiata che mi piace molto!

    @Lizzy: è vero!!! ti ho traumatizzata eh?

    @Linda: Ma davvero anche le mele cotogne costano come i diamanti? no perché oggi ho provato ad avvicinarmi alle castagne e sono fuggita costano un botto …

    @Claudia Annie: Bacioni a te, deliziosi i tuoi fichi!

    @Stefania: grazie! vengo subito a dare un'occhiata :) bacioni

  4. In visita alla mia cara amica sulle colline di Pavia sono ritornata a casa con un cesto di mele cotogne…mi è venuta la semplice idea di farne una bella marmellata…un disastro!! questa ricetta sarebbe stata perfetta!…la conservo.ann…a

  5. FAVOLOSAAAAAAAAAAAAAAAA! scritto poprio a caratteri giganteschi!!!! immagino il connubio peccaminoso di sapore!!!!! peccato non trovare le mele cotogne qui… ma che spettacolo, baci e buon w.e.

  6. ehi ma questa io me la stavo per perdere.. e sarebbe stato grave assai.. Ho scoperto la tatin da pochissimo e non arrivavo ancora alla versione salata, ancora sto godendo la dolce.
    Certo questa è magnifica!
    Ho un'amica nel cui prato si raccolgono cotogne a cassette, mi sa che la chiamo..
    buon WE!

  7. Allora, anticipata la breve premessa che TU SEI UN ASSOLUTO GENIO, e questo basterebbe… questa torta è fenomenale. Il gorgonzola è una cosa che o ami o odi, e se la ami, la ami e tendi a ri-conoscerla e ri-cercarla in tutte le preparazioni. e io francamente adoro queste cose in cui si mischia il dolce al salato, l'asprino e comunque un'attenta ricerca di effetti nuovi. per cui, dieci punti. Hai vinto Masterchef.

  8. Una tatin davvero molto particolare con quel bel formaggio squagliato!!! Le foto poi sono un spettacolo! Visto che la cotognata farà parte dei tuoi regali gourmand, non dimenticare di partecipare al mio contesto “REGALI DALLA MIA CUCINA”!!!! Ti aspetto…Un bacio e buona domenica!!

  9. Stasera grazie a qualche minuto di pace e tempo libero sto visitando qualche nuovo blog e il tuo mi piace moltissimo. Le tue foto sono proprio belle e per ominimia, non potevo che lasciarti un commento/complimento!
    Buona serata
    Mari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.