Carpaccio di baccalà

Buongiorno! La mia giornata comincia presto questa mattina, diretta versa la scuola… sono tornata studentessa :) Ebbene sì è questa la mia novità, sono tornata sui banchi per frequentare un corso tecnico sulla promozione dei beni culturali e delle produzioni tipiche. E’ impegnativo ma non mi dispiace, avevo proprio voglia di cominciare l’anno con qualcosa di diverso, interessante e costruttivo.

Ma veniamo alla ricetta, si tratta di un piatto che a noi piace e anche tanto. Se si prepara del baccalà che sia stufato, alla livornese o arrostito, una parte, di solito il filetto, viene destinata a questa preparazione. In giornate come queste in cui cerchiamo tutti di stare più leggeri per me è l’ideale: pesce, condito con olio evo a crudo e una brunoise di verdurine che vengono dall’orto di mio padre. Lo so che qualcuno non ci crederà ma il peperone ed i pomodorini sono stati raccolti e messi da parte al fresco e al buio appositamente. Non vi resta che provarlo se non l’avete mai assaggiato, ne resterete piacevolmente sorpresi!

 

carpaccio di baccalà

  • 300 g di baccalà già ammollato
  • 1 limone
  • 1 costa di sedano (o 2 piccoli sedani come i miei)
  • 1 scalogno piccolo
  • 4 pomodorini ciliegia
  • 1 peperone giallo/verde piccolo

Tagliare a strisce il più sottili possibile il filetto di baccalà. Adagiare i pezzi su un piatto e irrorare con il succo di limone ( deve essere ben bagnato dal succo). Lasciare marinare per un paio d’ore in frigo. A parte preparare una brunoise con il sedano, lo scalogno e il peperone. Dividere a metà i pomodorini ciliegia, eliminare i semi all’interno e tagliare a cubetti piccoli la polpa. Scolare il limone in eccesso dal baccalà. Mescolare le verdure tagliate e distribuirle sulle strisce di pesce, condire con olio ed eventualmente salare se l’ammollo ha dissalato troppo il pesce. Mettere in frigorifero per un’ora, poi servire.

You May Also Like

Polenta con ceci e gamberi

Polpette di stoccafisso

Polenta con le vongole

Gamberoni alla Sambuca

31 thoughts on “Carpaccio di baccalà”

  1. Dopo averne sentito parlare a lungo, mi sono decisa a provarla: devo acquistare il baccalà nei prossimi giorni :D
    In bocca al lupo per la nuova avventura :D

  2. grazie mille per questa ricetta…. mio marito avrebbe dovuto sposare una portoghese perchè so che li ci sono 500 modi per cucinare il baccalà che lui adora….
    IO lo so preparare solo in 5 modi.
    Questo mi sembra davvero straordinario.
    Sono contenta per il nuovo 'corso di studi'.
    Tante cose possono iniziare quando meno ce lo aspettiamo. Perchè i sogni non invecchiano mai ed è sempre il momento di realizzarli.
    Buona giornata a te

  3. ciao carissima, fa star bene volersi migliorare.
    Mi piacciono tantissimo tutti i carpacci di pesce, quello di baccalà non l'ho mai provato. Le verdurine dell'orto poi hanno tutto un altro sapore…..delizioso, adoro anche l'abbinamento con il sedano.
    buona giornata
    sabina

  4. Quel piatto ha dei colori così vivi e freschi che quasi mi convinceresti ad assaggiarlo, benchè non ami molto il pesce crudo. In bocca al lupo per gli studi, un bacione

  5. Ciao Marina, anche il mio prossimo post avrà come protagonista il baccalà… non mangio pesce crudo ma il tuo è così invitante che quasi quasi… Auguri per lo studio intrapreso, mi raccomando non ci lasciare! Un abbraccio

  6. Per prima cosa in bocca al lupo per il tuo ritorno sui banchi! Dev'essere emozionante e una bellissima occasione per te!
    E poi ti dico che ho appena cenato con del merluzzo lesso condito più o meno così…Certo che il baccalà sarebbe stato molto più saporito e l'avrei mangiato molto più volentieri! E che bei colori il tuo piatto! Un bacione

    1. Grazie per i vostri commenti affettuosi, mi danno ancora più energia! ma non pensate assolutamente che abbia intenzione di mollare il mio adorato blog, no, no, no ;D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.