UnLampoNelCuore e un vecchio crumble ai lamponi

un lampone nel cuore

Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono a “unlamponelcuore” intendono far conoscere il progetto “lamponi di pace” della Cooperativa Agricola Insieme, nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi.

Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell’antica coltura dei lamponi e sull’organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull’aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall’inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola “ritorno” nella scelta del “restare”.

E’ nato tutto da questo post di Anna Maria Pellegrino, speciale e intenso. Leggetelo, dedicate un po’ di questo sabato assolato a questa lettura.

E da lì la community si è prima raccolta intorno ad un tavolo virtuale, si è confrontata per decidere di “esplodere” oggi sul web. A modo nostro, che magari non è quello di chi studia marketing e comunicazione, abbiamo scelto di uscire così con l’unico pensiero di fare qualcosa per il progetto “lamponi di pace“, per il piacere di essere un lampone in un oceano di lamponi al femminile.

La Cooperativa Agricola Insieme è nata per iniziativa di dieci soci fondatori, in maggioranza donne, con lo scopo dichiarato di favorire il ritorno a casa dei profughi e delle profughe e superare i mille ostacoli materiali e psicologici alla ripresa di una vita in comune. Oggi la Cooperativa riesce a sostenere i piccoli produttori nella fase della produzione e si occupa della raccolta, della surgelazione, della trasformazione e della vendita di prodotti derivati dai piccoli frutti.

I prodotti della Cooperativa si possono acquistare presso Coop Adriatica e Nord Est  (in particolare la presenza è garantita negli Iper Coop), sono distribuiti da AltroMercato nel circuito del commercio equo e solidale.

La ricetta è una scusa, la mia per esempio è roba vecchia che più vecchia non si può ma chissene.

Crumble lamponi

Crumble ai lamponi

250 g di lamponi freschi
40 g di zucchero di canna
60 g di farina 00
35 g di burro morbido
2 cucchiai di avena in fiocchi

Setacciare la farina, mescolarla con lo zucchero di canna e unire il burro ammorbidito. Lavorare questa miscela fino ad ottenere un impasto in briciole. Distribuire il crumble sui lamponi precedentemente distribuiti in due cocotte livellandolo in modo che il crumble rivesta completamente la frutta. Spolverare con i fiocchi d’avena. Infornare a 180° e lasciare cuocere per circa 30 minuti. Sfornare e lasciare intiepidire per mezz’ora prima di servire. (per 2 persone)

 

You May Also Like

Una cartolina dalla Grecia

I biscotti di Ciolini, da Prato con dolcezza

Pret a manger – dove si mangia a Parigi

Di un nuovo vestito e di appunti parigini

9 thoughts on “UnLampoNelCuore e un vecchio crumble ai lamponi”

  1. Io ho saputo solo ieri di questa iniziativa di gruppo, mi dispiace essermela persa… ma sono con voi, con ogni ricetta e spirito, perchè vedere oggi lamponi quasi ovunque è davvero un bel messaggio di solidarietà e unione!

  2. Cara Marina, passo per farti un saluto. È stata una bella iniziativa davvero ed è stato bello aver partecipato a questo particolare girotondo. Un abbraccio bella donna :)

  3. Grazie a tutte voi che avete aderito a questa iniziativa grazie a voi ho conosciuto situazioni che erano rimaste oscure dai giornali e dalla televisione….
    Un dolce vecchio ma davvero meraviglioso con quel cuore rosso lampone, un bacione

  4. Speriamo proprio che il nostro contributo possa servire a qualcosa!
    Io ho partecipato con molto entusiasmo ed è stato bello vederci tutte così unite.
    ciao
    elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.