Crostatine con le prugne viola

Crostatine susine

 

Ormai mi sono venuta a noia da sola. C’è tanta frutta in questa casa, alle marmellate ci pensa mamma, io penso al dolce. Sfoglio libri, sbircio il web e poi guardo la dispensa. Questa settimana la regina del cestino della frutta è la prugna viola, piccolina e soda. Tra le pagine del libro di Marianna trovo quello che fa per me: delle tartellette perfette, con la frutta che domina nel gusto. Per il guscio metto alla prova una nuova farina, una miscela dono di Molino Grassi in cui sono presenti farro spelta e segale che si è comportata benissimo, un gusto un po’ più marcato rispetto alla semplice farina di grano.

Qui le abbiamo mangiate a colazione, ormai il momento della giornata che dedichiamo al dolce, essendo golosi ne abbiamo mangiate due a testa e in 48 ore sono sparite… Le prugne sono ancora nel cestino, che dite si bissa?! :D

 

Crostatine susine

Crostatine con le prugne viola

  • 200 g di farina Montana (grano, farro e segale) di Molino Grassi
  • 70 g di zucchero semolato
  • 70 g di burro
  • 1 uovo
  • sale
  • 400 g di prugne
  • 8 cucchiai di marmellata di prugne
  • pinoli q.b.

(per 8 crostatine) Formate una fontana con la farina setacciata, inserite al centro lo zucchero e il burro tagliato a cubetti. Iniziate a lavorare lo zucchero e il burro con la punta delle dita, unite l’uovo dopo averlo sbattuto leggermente, aggiungete il sale e impastate il tutto il più velocemente possibile. Formate una palla con l’impasto e mettetela in frigorifero per un’ora o più (viste le temperature io l’ho lasciata riposare due ore).

Trascorso il tempo di riposo riprendete la pasta e tiratela ad uno spessore di 4/5 millimetri, rivestite degli stampini da 8 centimetri di diametro impastando nuovamente i ritagli se occorre. Sistemate gli stampi rivestiti in frigorifero a rassodarsi e accendete il forno a 180 °C.

Lavate le prugne, asciugatele, eliminate i noccioli e tagliatele a spicchi piccoli. Prendete le crostatine, sistemate al centro un cucchiaio di marmellata, distribuite gli spicchi di susine, distribuite qualche pinolo sulla superficie e infornate in forno caldo per 25/30 minuti.

You May Also Like

Pavlova con panna e kiwi

Pavlova panna e kiwi per It’s Bio

Mele Abbondanza – frutti dimenticati della Romagna

Torta con farina di mais, mele e nocciole

Torta soffice alle albicocche

10 thoughts on “Crostatine con le prugne viola”

  1. La vuoi smettere di postare dolci? Che poi lo sappiamo entrambe come va a finire! Un minuto dopo metto nei preferiti e prima o poi devo… DEVO… replicare!
    Anche perché fra un paio di settimane sarò io in emergenza frutta.. l’albero di prugne regina Claudia dei miei sta esagerando, quest’anno! :D

  2. I dolci con la frutta non stancano mai, sono i più buoni e poi che bello passare a trovarti e trovare le mie crostatine:-)) un abbraccio grande, di più

  3. Al mattino col caffè una crostatina di susine viole ….. con tutto il sapore dell’estate, che goduria!!!

  4. Quando ero col mio ex di torte alla frutta non ne facevo mai, perché a lui non piacevano. Solo cioccolato, che un dolce se non ha cioccolato non si può definire tale (parole sue). Adesso invece il cioccolato non compare quasi più (ho una tavoletta di fondente che staziona in frigo da tantissimo tempo e non trovo modo ne’ voglia di utilizzarla per prepararci qualcosa) e, di contro, mi diverto a creare dolcetti con tutti i tipi di frutta che mi vengono in mente :D queste tartellette sono da provare. Per le mie colazioni estive le trovo perfette.. poi tra tutte le ricette del libro di Marianna che sto leggendo mi sa che correrò in libreria a prenderlo :)

  5. Ciao cara! Che splendida ricetta! Ne rubo una…mia!!!

    Colgo l’occasione per invitarti al mio nuovo contest “Creazioni in Kucina”, dove potrai partecipare con ricette vegetariane, etniche o lievitati. In palio splendidi regali totalmente realizzati a mano dalla mia amica Eleonora ERCreazioni. Ti lascio il link così puoi scoprire di che si tratta:
    http://www.kucinadikiara.it/2015/06/creazioni-in-kucina.html
    Un abbraccio e buona serata,
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *