Panini al latte

Panini al latte

La colazione dei campioni. Avrei dovuto intitolare così questo post.
Da più di un anno ho abbandonato le fette biscottate industriali sostituendole con delle sostanziose fette di pane che metto a tostare sulla teglia della piada. Compro un filone al negozio biologico e mi basta per circa una settimana, di solito è con i semi vari o integrale, si conserva tantissimo e la tostatura lo rende croccante. E poi è caldo… Non credevo ma il pane caldo, al mattino, è una vera coccola che profuma la cucina e mi aiuta a partire con un minimo di sprint ;)
Durante le feste di Natale ho pensato di provare a farmi i panini stile “Heidi” (per inciso, mi ha sempre messo una tristezza enorme pensare che una bimba non avesse mai visto dei panini fatti con farina bianca… povera piccina!). Ad accompagnarli una gelatina di uva fragola che avevamo aperto una sera da abbinare a del formaggio di fossa. La gelatina non è farina del mio sacco ma un dono di un’amica che mi ha regalato il web, l’adorabile Giulia “Giulietta era buonissima, sia col formaggio che spalmata sul pane… e ti dirò una mattina ci ho messo anche un po’ di burro ed è stata davvero la colazione dei campioni di golosità!” mi sono sempre dimenticata di dirtelo amica mia.

Questa ricetta è una versione con latte vaccino dei panini preparati per il libro Latte e latti, per arricchirli e trasformarli in una merenda sana per i più piccoli (e non solo!) si possono aggiungere gocce di cioccolato o uvetta sultanina. A me così “lisci” sono piaciuti moltissimo!

Panini al latte

Panini al latte

250 ml di latte intero
10 g di lievito di birra
500 g di farina di farro
40 g di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Scaldate leggermente il latte, sciogliete all’interno il lievito di birra e lasciate riposare qualche minuto. Nel frattempo setacciate la farina e create un buco al centro dove andrete a versare il latte con il lievito, lo zucchero, la vaniglia e l’olio. Iniziate a lavorare l’impasto creando la massa, aggiungete un pizzico di sale e lavorate l’impasto per alcuni minuti. Formate una palla che andrete a riporre in una ciotola coperta da un canovaccio. Lasciate riposare l’impasto in un luogo caldo e asciutto per 2 ore (il forno spento andrà benissimo). Trascorso il tempo riprendete la pasta lievitata, sistematatela su un tagliere e tagliatela per formare 8 panini.
Rivestite una teglia con della carta da forno e posizionate i panini ad una certa distanza l’uno dall’altro. Lasciateli lievitare coperti per 45 minuti, nel frattempo accendete il forno a 200 °C.
Incidete la superficie dei panini in due/tre punti. Spennellate i panini con un po’ di latte e infornate. Fate cuocere per 15 minuti o fino a quando i panini non risultino dorati in superficie. Sfornateli e lasciateli raffreddare su una gratella.

You May Also Like

Brioche con farina di castagne e cioccolato

Brioches col tuppo

Ghirlande al cacao

Pizza di Pasqua abruzzese

4 thoughts on “Panini al latte”

  1. Ma sono carinissimi questi panini! E di sicuro buoni! Anch’io adoro preparare tutto in casa ed evitare di acquistare meno alimenti industriali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.