Maritozzi con la panna

Maritozzi con la panna

Maritozzi con la panna

Domenica avevo voglia, ma una voglia fortissima, di una brioche. Intendiamoci, con questa parola in famiglia abbiamo sempre indicato tutti i dolci da colazione che si trovano al bar. I cornetti, le veneziane, le girelle con l’uvetta sono sempre state in primis delle brioches e solo dopo dei prodotti dotati di nome proprio. E anche i maritozzi non sono immuni da questa generalizzazione se non nella loro versione laziale ossia con la panna, il  che li rende in automatico una parola sola: maritozziconlapanna, prima ancora dell’arrivo degli #.

Avevo già individuato e salvato la ricetta dei maritozzi con la panna di Rossella, a convincermi al salvataggio l’utilizzo del lievito di birra e una preparazione molto semplice e poco grassa… fatta eccezione per la panna. O meglio, una scusa buona per aggiungere la panna fresca appena montata con un po’ meno sensi di colpa, almeno per me.

Maritozzi con la panna

Nella mia versione lo spazio dedicato alla panna è stato calcolato al minimo. Nulla a che vedere con alcuni maritozzi visti nelle pasticcerie romane un paio di anni fa, erano aperti a libro e sormontati da una cupola di panna… roba da tuffarci la faccia dentro per riemergere con dei simpatici baffoni bianchi!

Il neo di ricette realizzate con lievito di birra è solo uno: dopo un giorno i maritozzi si asciugano tanto, perdendo la morbidezza che hanno appena sfornati. Noi in questi giorni li abbiamo farciti con un po’ di confettura di lamponi “così si ammorbidiscono” ci siamo detti guardandoci negli occhi e sapendo di esserci dati l’ennesima scusa per renderli ancora più golosi. Forse il trucco è conservarli in un involucro di plastica ma, dovendoli fotografare, ho preferito lasciarli sotto la campana di vetro che però è risultata insufficiente.

Poco male, se siete in 3 o 4 in famiglia credo che nell’arco di 36 ore saranno finiti senza problemi :)

Maritozzi con la panna

Maritozzi con la panna

Ingredienti per 10 maritozzi
300 g di farina tipo Manitoba
200 g di farina tipo 0
15 g di lievito di birra (io 12)
250 ml di acqua
20 g di burro morbido
2 uova
1 albume
100 g di zucchero
1 presa di sale

per la glassa
50 g di acqua
60 g di zucchero

per la farcitura
500 ml di panna fresca liquida

Sciogliete il lievito di birra in poca acqua tiepida, e il sale nella restante acqua tiepida.

Versate le farine precedentemente mescolate nella ciotola della planetaria. Aggiungete il lievito sciolto e lo zucchero e cominciare ad intridere la farina con il resto dell’acqua; poi le uova continuando ad impastare, ed infine il burro, sempre impastando.

Fate lavorare la planetaria a velocità bassa aggiungendo uno o due cucchiai di farina tipo Manitoba se occorre (per almeno 5 minuti) fino ad ottenere una massa elastica ed omogenea.

Ungete una ciotola e ponetevi l’impasto coperto con pellicola per alimenti. Riponete in un luogo tiepido e al riparo dalle correnti e lasciate lievitare per 1 o 2 ore o fino a che il volume non sarà raddoppiato.

Rovesciate delicatamente l’impasto su di un piano di lavoro infarinato e dividetelo in 10 parti uguali (circa 100 g l’una); formatevi delle palline e sistematele su una teglia appena unta, lasciate riposare per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo date una forma allungata e spennellate con l’albume. Coprite i maritozzi con la pellicola e fate lievitare ancora un’ora circa o fino al raddoppio.

Nel frattempo fate sciogliere bene lo zucchero insieme all’acqua in un pentolino posto sul fuoco, fino a che il liquido non diventerà trasparente. Tenete sul fuoco ancora 5 minuti, poi spegnete e fate raffreddare.

Infornate i maritozzi a forno caldo a 180 °C per circa 25/30  minuti o fino a completa doratura. Sfornate, spennellate con lo sciroppo di zucchero e lasciate freddare completamente su una gratella. Montate la panna a neve, praticate un taglio al centro (o estraete uno spicchio di maritozzo per dare più “spazio” alla panna) di ogni maritozzo e farcite prima di servire.

 

You May Also Like

Pan brioche in cassetta semplice

Pan Brioche semplice (con lievito madre)

Fette biscottate con pasta madre

Fette biscottate miele e anice di Rossella

Brioche con lo yogurt

Brioche con lo yogurt

Treccia di pan brioche all’anice

2 thoughts on “Maritozzi con la panna”

  1. Mari….
    Questi maritozzi sollevano a bomba una giornata uggiosa come quella di oggi, ma, più che per loro, la meraviglia nei miei occhi è tutta per le foto!!!! sono pazzesche! una luce bellissima, fanno respirare aria, letteralmente! Ovviamente l’esecuzione dei dolcetti è perfetta, guardali, sembrano dei sorrisi!
    spaccano!
    BRAVISSIMAAAA! (se per caso avessi bisogno di sentirtelo dire).
    Buon fine giovedì.
    Manù.
    <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.