Crema all’acqua e limone – giudizi discordanti

 

Tutto ciò che può essere alleggerito mantenendo le sue qualità mi incuriosisce e mi tenta. La cake a cui viene aggiunta la ricotta e diminuita la quantità di burro oppure la torta al cacao con acqua sono due delle ricette che aspetto di poter provare. Forse perché ambisco a sfondarmi riempirmi di dolci il cui contenuto calorico sia pari a un gambo di sedano?! Forse… Resta il fatto che questa preparazione mi aveva veramente stuzzicata soprattutto pensando ad un’amica intollerante al lattosio che si merita però di assaggiare il dolce quando viene a cena.

Ma veniamo al giudizio: l’ho preparata in un batter d’occhi, un punto a sua favore. Il colore e la voluttuosità sono rispettati, altro punto a favore. Il sapore?! Ecco, qui le strade dei 5 assaggiatori me compresa, si dividono. A due non è proprio piaciuta perché sentivano troppo il sapore dei tuorli (pur avendo seguito il suggerimento di limitarsi a 2 anziché 4) a due e io sono tra questi, è piaciuta. La nota predominante era l’acidità del limone che copriva i tuorli lasciando la bocca pulita. La terza assaggiatrice non si è espressa chiaramente, non ama le creme al limone e mi ha detto che il limone dominava… Sono giunta alla conclusione che probabilmente non può sostituire una crema in scodella servita con biscottini secchi però può benissimo finire in una torta della nonna con frolla all’olio oppure come dice Milen@ abbinata a frutta fresca, meglio ancora direi pesche e fragole… slurp!

Dimenticavo una cosa importante: vi piace la scodella? e i cucchiaini? Sono opera di Ramina io me ne sono innamorata al primo sguardo, e poi una scodella da cui nascono i fiori non poteva non contenere acqua :-)

 

Crema al limone (senza latte)

250 ml acqua

1 limone bio*

75 gr zucchero

2 tuorli codice 0

25 gr maizena

Preparare uno sciroppo con l’acqua, la scorza ed il succo del limone e 50 grammi di zucchero, portando ad ebollizione. Mescolare i tuorli con lo zucchero per evitare che cristallizzino, incorporare la maizena e infine lo sciroppo filtrato (eliminando la scorza di limone). Portare su fiamma dolce e addensare, rimestando.

Una volta addensata Milena suggerisce di spatolarla su una superficie ampia tipo una pirofila di ceramica, io l’ho fatto. Suggerisco però, quando la rimetterete nella casseruola di rivestirla con un velo di pellicola a contatto con la crema stessa in modo da non far formare la “pellicina”.

 

You May Also Like

caramella mou al cioccolato fatta in casa

Caramelle mou al cioccolato

Bonet, il dolce piemontese

Pavlova ai frutti di bosco

Panna cotta al cioccolato fondente

35 thoughts on “Crema all’acqua e limone – giudizi discordanti”

  1. Anche io ero rimasta colpita da quella crema e me l'ero appuntata…E mi sa che il vizio di cercare escamotage per rendere i dolci leggeri è un aspetto che ci accomuna :)! Forse anche per me il sapore del limone di questa crema potrebbe essere troppo, però sopra una bella crostata al posto del caloricissimo lemon curd ;)…Un bacione e buon we

  2. Mia nonna faceva la crema pasticciera sempre con l'acqua ed era buonissima. Hai trovato una soluzione che non mette in rischio il sapore ma che è molto più leggera. Bravissima!

  3. L'apsetto è invitante e forse può essere assimilata a una lemon curd dietetica. Penso anche io che possa andar bene come ripieno per una torta o anche per una crostata al limone…Grazie della ricetta…p.s Ma quanto sono belle quelle scodelline e anche i pescetti cucchaino!?

  4. Come te cerco spesso di fare sostituzioni “ipocaloriche”, se poi ci sono di mezzo intolleranze una soluzione alternativa diventa obbligatoria. Anch'io avevo notato quella cremina, non senza qualche perplessità. Visti i risultati la terrò presente per qualche farcitura… magari per abbassare un po' il contenuto calorico di una torta molto ricca.
    La torta al cacao senza grassi (tranne quelli del latte) l'ho provata diversissime volte… riesce! Ecco, me l'hai ricordata, prima o poi la posto
    Un bacione e a presto

  5. Molto interessante la sostituzione del latte con l'acqua.. Non amo il limone ma penso sia facilmente sostituibile con qualche altro frutto.. da provare!

  6. Dopo aver scoperto la Lemon Curd mi sono ricreduta sulle creme al limone…(bhe..la lemon curd è molto golosa e burrosa…)ma sono sicura che questa cremina leggera non sia affatto da meno!

    Ciao buona domenica!

  7. Anche io faccio una crema al limone senza latte, all'acqua, e…. per me è deliziosa!!
    In una delle prove ho anche ridotto al minimo le uova :)

    Quella ciotolina con i cucchiaini è delizosa!!!

  8. insomma, questa crema è davvero da provare! troppi pareri diversi. devo farla :-)
    ps: ho fatto u giro da Ramina: fa delle cose bellissime! come questa ciotola e cucchiaini

  9. Secondo me questa crema deve essere proprio deliziosa!! Mi ricorda molta la lemon curd e quindi non può non piacermi! Anzi, ad essere sincera, credo che a me piaccia anche sola e che potrebbe crearmi dipendenza come la crema sopra citata…Insomma un'ottima alternativa che proverò di sicuro e ti farò sapere!!
    La stoviglie in questione sono veramente bellissime come tutte le cose che ci hai proposto fino ad oggi della stessa Ramina!
    Un bacione cara e buon fine settimana…

  10. @Francesca: Torta, torta!!!

    @Saretta: Solo che tu sei più brava, fai la colazione sanissima, vai in palestra… io cerco solo di tagliare calorie ;) Ottima l'idea di sostituirla al classico lemon curd. Bacione

    @Incucina: non abbiamo inventato niente,vero? ;)

    @martina: se non era per te non mi accorgevo di aver tralasciato un passaggio ;) Merci

    @Fausta: Aspetto la ricetta delle torta allora! Un abbraccio

    @Commis: Milena dice che si può aromatizzare anche con chicchi di caffé o vaniglia, prova! Bacione

    @Araba: e come facciamo a spedirli là da te?! Niente di impossibile però… :)

    @Chiara: Buon we anche a te! Bacio

    @Tery: anche a me questa è piaciuta molto… ma non ha riscosso lo stesso successo con tutti, peccato!

    @Claudia: Grazie da parte delle ragazze di ramina…

    @Salamander: ti ringrazio da parte delle ragazze! Ciao ciao

    @Patrizia: forse può dare dipendenza… Prova e mi dirai! Un bacione a te

  11. Anch'io cerco dolci dei quali potermi impunemente sfondare senza sensi di colpa, a volte la cucina dei senza delude, a volte no, a volte si capisce che il sapore non è uguale all'originale, ma tutto sommato il compromesso tra gusto e calorie fa accontentare!!!Mi piace il tuo blog raffianto e ti seguo, le stoviglie mi piacciono sono molto simili a dei vasi dell'antica cipro…Bacioni!P.S. anche io oggi mi son data ai dolci del “senza”

  12. E' un'ottima alternativa per alleggerire la quantità di calorie o per chi ha intolleranze. Da provare.
    Mi piacciono quei fiori che si ergono ai bordi della scodella a mo' di vedette.

  13. Ciao Marina, ottima l'idea di sostituire l'acqua al latte, presto presto ci provo che sono curiosa di assaporare il risultato!! Dolcissima questa scodellina con quei due fiorellini che spuntano come da un prato!! =)) Lys

  14. Ciao Marina, grazie per quello che mi hai scritto (ti abbraccio).
    Ho riso leggendo il tuo bel post quando dici di ambire ad abbuffarti di dolci con calorie pari a quelle del sedano(Hihihihihi…rido ancora).
    Personalmente se dolci devo mangiare (“devo”…come se fosse obbligatorio!!!)devono essere burrosi,pannosi,cremosi,cioccolatosi,calorici.
    Meravigliosa la ciotolina con i fiori ed ancor più i cucchiaini; fai i complimenti alle tue amiche (mi sa che “devo” chiedere loro una collaborazione!!!!).

  15. Amando il limone e cercando sempre spunti per alleggerire un po' le ricette avevo adocchiato anch'io questa crema da Milen@ e sono semper più convinta che mi piacerebbe molto. Magari al posto di due tuorli metterei un uovo intero; in genere lo faccio anche per la classica crema pasticcera.
    Non chiedermi se mi piacciono scodella e cucchiaino perchè…sono in delirio!!!!!!!! meglio che non guardo più va! Un bacione, buon we

    P.S. lo stampino Brigitte per i biscotti l'ho ordinato on-line qui

  16. QUesta curiosa crema l'avevo adocchiata anche io da Milena e aspettavo il momento giusto per rifarla…ora non ho più dubbi, la devo provare subito! E tu se intanto hai bisogno di un ottima ricetta di torta al cacao con l'acqua…passa pure a trovarmi che ho la ricetta giusta per te!!!!

  17. Quella ciotolina con il cucchiaino sono un amore. La crema la voglio assolutamente provare, sia perché così limonosa mi piace sia perché deve essere un bel pò più leggera rispetto alla tradizionale e mi sentirei meno in colpa nel mangiarla. un bacione e buona notte

  18. Mi incuriosiscono anche a me queste ricettine, forse perchè appunto, anche io, ambisco a record da guinnes. Bad news, mi hanno cacciata dall'alberghiero e lunedì vado dall'avvocato per fargli causa…brutta storia, poi ti racconterò next week quando ci vediamo. good news, a Febbraio comincio da Gualtiero Marchesi e in culo all'alberghiero :))

  19. Ciao Marina, ho scoperto solo ora il tuo blog ma sono rimasta veramente colpita, è stupendo!! Le ricette sono utilissime… da oggi ti seguirò sempre… e se ti va di fare un salto da me ne sarò felice :-)

  20. interessante idea, visto che siamo perennemente a dieta anche da mangiare a cucchiaiate ci puo' soddisfare senza alterazioni di peso. Il tuo blog é molto bello, anche le tue foto stupende!

    buon lunedi!

  21. 1: la scodella è strepitosa, con quei 2 fiorellini che alzano il capino curiosi
    2: credo che sia una crema furba e fantastica da utilizzare come guarnizione per crostate e layers cake, o biscottini occhi di bue…insomma, magari da sola non si esalta, ma in compagnia credo che sia strepitosa. Brava! Pat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.