Estratto di vaniglia

Estratto1

L’avevo detto. Ho cominciato a preparare i regali di Natale. Questo estratto è stato da subito pensato come dono natalizio per un paio di amiche che amano la buona tavola e con le quali è capitato di cucinare insieme (ragazze sarà ora che ripetiamo? ). La cosa curiosa è che questo pensiero mi ha sfiorata in pieno agosto, quando visitando i blog mi sono imbattuta in questa idea regalo che prevedeva 6 mesi per la perfetta riuscita. Io di mesi davanti ne avevo giusto tre o quattro e siccome l’idea mi era sembrata adatta ho deciso di provare. Mi sono affidata al procedimento di Tuki ed ho cominciato la preparazione, veloce, velocissima ma con l’unica accortezza di ricordarsi di questo cucciolo e di agitarlo periodicamente…

E questo il risultato: io ho cominciato ad usarlo passati i primi 3 mesi ed effettivamente già funziona e dona un profumo incredibile ai dolci.  Ma siccome Tuki consigliava di tenere le bacche a mollo ancora per un altro paio di mesi  ho scelto di confezionare le bottigliette inserendo all’interno alcune bacche e i relativi semini così potrà continuare la maturazione a casa delle amiche che spero gradiranno. Naturalmente a donargli un’aria natalizia ci pensa il nastrino rosso e la casetta da appendere all’albero, opera di Ramina of course. Buon lunedì a tutti!

 

Estratto di vaniglia home made

750 ml di vodka al 40% di alcool

25 baccelli di vaniglia del Madagascar

Aprire per il lungo i baccelli di vaniglia e poi dividere ogni baccello a metà. Inserire le bacche in una bottiglia da un litro perfettamente pulita e aggiungere la vodka. Chiudere la bottiglia, possibilmente di colore scuro* e agitare vigorosamente. Riporre in un luogo fresco e chiuso. La “scecherata” dovrà essere quotidiana per i primi 15 giorni e poi almeno una volta a settimana per il resto del tempo. Trascorsi 6 mesi dall’infusione filtrare l’estratto. Non ha scadenza, anzi più matura più e buono, si dice!

*se non avete una bottiglia di colore scuro potete usarne una trasparente e rivestirla per bene con dell’alluminio.

Infine un esempio di dosaggio: se in una ricetta è indicato l’uso di una bacca io l’ho sostituita con un cucchiaio raso di estratto.

You May Also Like

caramella mou al cioccolato fatta in casa

Caramelle mou al cioccolato

Crema di nocciole fatta in casa

Pasta sfoglia a 6 mani

Salse allo yogurt (greco, naturalmente)

32 thoughts on “Estratto di vaniglia”

  1. Ma sai che anche io ho fatto lo stesso di Tuki e volevo pubblicarlo a brevissimo???? Che sincronia!!
    Questo estratto è veramente una cosa eccezionale e la tua foto è bellissima!! :DD

  2. Ecco, l'ennesima cosa che mi ero ripromessa di provare a fare e alla fine, nisba :( Quelle casettine, sono come sempre deliziose [e ringrazio non siano proprio ad un tiro di schioppo, porterei via tutto tuttissimo]

  3. i regali gourmet sono i miei preferiti!!!! Oggi siamo in sintonia anche io parlo di vaniglia!!!! il problema sono i 25 baccelli di vaniglia del Madagascra !!!!Bellissimo

  4. L'estratto di vaniglia mi ha sempre attratto e le volte che l'ho usato è stato fenomenale.. ma non mi sono messa ancora all'opera per realizzarlo perchè visti i tempi di attesa rischio di dimenticarmelo lì :) Però se non inizio mai non finirò mai, no??? Quindi mi sa che lo farò a breve.. giusto una domanda, dove hai comprato le bacche di vaniglia? Penso che molto dipenda dalla loro qualità e dubito che l'estratto fatto con quelle che trovo al super possa essere “super” :) Grazie in anticipo per l'info!

  5. Lo sai che lo devo fare anche io?! Il mio sarà pronto a giugno facendo due conti…A meno che io non diventi una delle fortunare destinatarie ;)! Certo che con quelle etichette deliziose diventa ancor più speciale da regalare! Un bacione

  6. L'ho fatto anch'io, ormai da un bel pezzo! E ancora riesco a postare la ricetta! Non ho il coraggio di fotografare quella bottiglietta “neeeeeeeeeeeeeera”! Però ho usato alcool per liquori al posto della vodka. Bellissime le tue confezini natalizie. Un bacione

  7. ecco, io il mio l'ho fatto con solo alcool e dopo quasi un anno devo dire che l'odore è meno intenso del previsto. ora ne ho un boccione immenso e non credo che lo finirò a breve, ma la prossima volta voglio provare a usare la vodka :)

    PS:le casette sono stupende ^.^

  8. Grazie a tutti per essere di qui! ♥
    @Claudia, @Commis: le bacche le ho acquistate in occasione del Sigep, una fiera specializzata per pasticceri e gelatai. Ci vado tutti gli anni e ne acquisto un pacco da 50/70 bacche che divido con mia mamma ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.