Hummus di lenticchie

hummus di lenticchie

Una ricetta semplice, veloce, estiva. Personalmente mi ricorda il recente viaggio a Istanbul, anche se lì, l’hummus era di ceci ed era buonissimo! Anche questa versione si difende bene però, un modo per terminare il sacchetto di lenticchie della dispensa, per preparare una cena equilibrata accompagnando la crema con delle verdure in pinzimonio e un po’ di focaccia.

L’idea dell’hummus di lenticchie è nata anche perché da Istanbul ho portato a casa la mia preziosa tahini della quale comincio a pensare di non poter più fare a meno. Inutile negare però che, col l’arrivo dell’estate, la voglia di stare in cucina diminuisce naturalmente, se poi a questo si aggiunge la stanchezza che comincia a farsi sentire e la necessità di stare all’aria aperta confesso di desiderare altro in questo periodo ma… prima di chiudere i battenti per la pausa estiva ho ancora un po’ di ricette da condividere e di incontri speciali da raccontare.

Vi aspetto quindi, tra un post e l’altro non pensatemi ai fornelli ma immersa nell’estate riminese, con i suoi pro e contro!

Hummus di lenticchie

  • 120 g di lenticchie secche piccole
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di tahini (abbondante)
  • 50 g di olio extra vergine d’oliva
  • mezzo limone
  • sale, pepe q.b.
  • paprika dolce per decorare

Mettere in ammollo le lenticchie per 4 ore. Scolarle e cuocerle in pentola a pressione coprendole con l’acqua per 10 minuti dal fischio. Una volta cotte prelevarle dalla pentola ancora calde e tenere da parte un po’ del liquido di cottura.

Nel bicchiere del frullatore a immersione inserire le lenticchie, l’aglio tritato, la tahini, il succo del limone, sale e pepe. Azionare il frullatore e versare a filo l’olio montando la crema di lenticchie. Assaggiare e aggiustare di sale e pepe se necessario. Decorare con un po’ di paprika dolce prima di portarlo in tavola.

L’hummus si conserva in frigorifero per alcuni giorni in un barattolo ben chiuso e coperto con un velo di olio.

 

You May Also Like

Piccole torte salate con cavolo riccio e caprino

Bocconcini Parmigiano

Bocconcini al Parmigiano Reggiano

Hummus di ceci e asparagi

Crackers ai semi di sesamo e paté di lenticchie veg

Cracker di sesamo e paté di lenticchie

11 thoughts on “Hummus di lenticchie”

  1. Che bontà, adoro gli hummus, da quello classico ai ceci fino ai particolari con melanzane o barbabietole. Questo oltre che sicuramente buono, è bello il che non è sempre facile da rendere con i colori strambi delle lenticchie, ma le tue foto perfette fanno risplendere ogni piatto!

    1. Mi hai dato un suggerimento, non volendo :) Amo le melanzane e non vedo l’ora di provare a farci l’hummus. Grazie per le tue parole, un abbraccio!

  2. Giorni fa ho scoperto di dover “smaltire” delle solitarie lenticchie rosse rimaste in dispensa, adorando l’hummus come ho potuto non pensare subito di frullarle?! Meno male che c’è chi ha le idee al posto mio… ;-)
    Sappi che più sento parlare di tahini e più sale la curiosità di provarla…

    1. Franci e poi pensa al lato estetico… un hummus dal colore arancio che meraviglia deve essere?!
      Frulla frulla e fotografa come solo tu sai fare. Un abbraccio enorme

  3. ma guarda! ho giusto un sacchettino di lenticchie secche che mi lancia sguardi languidi (tra un po’ xò diventeranno rassegnati..) dalla dispensa! ricetta appuntata :-)

  4. Davvero una bella idea.
    Adoro l’hummus tradizionale e mi piacciono molto le lenticchie…basta fare 2+2 ed ho trovato una ricetta che fa al caso mio! E mi piace tanto anche la tahina, l’ho messa anche nell’hummus di barbabietole rosse e ceci e gli dà sicuramente una marcia in più!
    Buon proseguimento di vacanze!
    Alice

    1. Magari vacanze, magari!!! Fino ad agosto non se ne parla :) Abito a Rimini e come molti riminesi l’estate è la stagione in cui si lavora di più. Io ho scoperto la tahina da poco e me ne sono letteralmente innamorata :)
      Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.