Scialatielli al limone con crema di piselli e fave

scialatielli piselli e fave4

La cucina semplice è la mia cucina, quella fatta con pochi ingredienti che dialogano fra loro. La primavera mi sta regalando le mie verdure preferite e, continuando nella mia scelta di svuotare la dispensa, ecco che mi sono trovata fra le mani un pacco di scialatielli al limone, regalo di amici che ormai mi conoscono bene :) E’ stato facile scegliere come condirli, un po’ più lungo sgranare piselli e fave (quest’ultime liberate anche della pellicina esterna) un’attività noiosa che se non avessi sempre il tempo ridotto ai minimi termini mi piacerebbe anche, visto che mi porta indietro di vent’anni quando davanti alla tv aiutavo mia mamma nell’operazione nelle pausa da studio.

Come sempre le verdure vengono dall’orto paterno e la ricetta è nata con molta semplicità: le verdure appena sbollentante, il cipollotto tritato velocemente e in poco più di mezz’ora il nostro piatto di pasta era pronto. Se guardo alle ricette pubblicate ormai quattro anni fa mi ritrovo più “asciutta” nelle proposte, più vicina al mio quotidiano con un’attenzione ancora più marcata verso le materie prime di qualità. In questo caso per esempio oltre alle verdure, a fare la differenza è l’uso di un buon olio extravergine che profuma di erba appena tagliata.

Se non avete i miei scialatielli potete utilizzare questo condimento per delle tagliatelle fresche, saranno ugualmente ottime!

scialatielli piselli e fave

 Scialatielli al limone con crema di piselli e fave

  • 100 g di piselli freschi sgranati
  • 80 g di fave fresche sgranate
  • 1 cipollotto fresco
  • 160 g di scialatielli al limone
  • 1 cipollotto fresco
  • Olio extravergine d’oliva
  • basilico fresco q.b.

(per 2 persone) Mettete a bollire una pentola con acqua salata. Eliminate la pellicina esterna delle fave.

Sbollentate per 4/5 minuti i piselli e le fave poi scolateli e teneteli da parte. Tritate finemente il cipollotto e fatelo soffriggere in abbondante olio, unite i piselli e le fave lasciandone un paio di cucchiai da parte. Salate e lasciate cuocere per qualche minuto poi trasferite le verdure nel bicchiere del frullatore a immersione. Versate un po’ di olio a filo e frullate per creare una crema corposa e soffice.

Portate a bollore un litro d’acqua, salatela e cuocete gli scialatielli per il tempo indicato sulla confezione. Prima di scolarli prendete un mestolo di acqua di cottura e aggiungetelo alla crema di piselli e fave. Scolate la pasta e rovesciatela in una ciotola capiente, unite la crema di verdure e mescolate per condire la pasta. Suddividetela nei piatti, distribuite sopra le fave e i piselli messi da parte e precedentemente conditi con sale e olio, qualche fogliolina di basilico, un giro d’olio e servite.

You May Also Like

Spaghetti caprino e pomodori

Spaghetti con caprino e pomodori arrosto

Orzo pasta, non la solita minestra!

Orecchiette con pesto di rucola, mandorle e ricotta salata

Maccheroncini di Campofilone con pesto di mandorle

12 thoughts on “Scialatielli al limone con crema di piselli e fave”

  1. Ottimo piatto,connubio invitante,fresco e goloso,grazie per la ricetta da provare anche se io qui gli scialatielli non li trovo devo farmeli,un abbraccio

    1. Paola grazie :)
      Gli scialatielli li può preparare o sostituire con delle tagliatelle fatte in casa. Aggiungi anche un po’ di scorza di limone alla fine… vedrai che ti piacerà!

  2. Sai che le ricette semplici mi conquistano sempre. Se poi hanno ingredienti freschi e di stagione e me le mostri in questa bella veste luminosa mi lasci letteralmente a bocca aperta! ;-)

  3. Ecco, la prossima volta grattugio scorza di limone insieme alle fave, che sia con cous cous o con pasta! E chissà, magari una volta mi lancio anche nell’autoproduzione di scialatielli, li amo ad iniziare dal nome buffo! :-)

  4. Gli scialatielli mi stanno simpatici a priori, belli pienotti, ma non troppo lunghi per una pigrona come me.
    Questa cosa che poi i tuoi piatti siano supportati dall’orto di papà li rende ancora più appetitosi e affascinantti ai miei occhi!
    Ricetta segnata!

  5. Anch’io sto consumando i baccelli dell’orto paterno!!!Trovo incredibilmente noioso però sgranarli e soprattutto privarli della pellicina più eterna, anche perché ti sembra di averne sgranati a sufficienza e poi con l’ultimo passaggio diminuisce incredibilmente il volume :(
    Mi piace tantissimo la tua cucina, forse perché ci trovo molti punti di incontro con la mia e questi scialatielli in particolare. un bacione, Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.