Crostata con frangipane al cacao e pere

Il mese di settembre si chiude, inaspettatamente, con il segno positivo. La mia personale borsa dell’umore ha subìto un’impennata ed è andata a posizionare l’asticella in un punto sopra lo zero. Non male considerando l’indisposizione con cui avevo iniziato il mese.

Il cattivo umore forse era anche colpa delle vacanze che si erano sono concluse e che sono andate così bene da farmi guardare indietro con tanta malinconia, molta più del solito. Ora mi attende un altro piccolo viaggio e come sempre pregusto il piacere sottile della partenza, dell’organizzazione, dello scambio di messaggi con gli amici che mi faranno compagnia, delle piccole follie che ci concederemo e di quel linguaggio che è tutto nostro da più di vent’anni.

No, non sono impazzita sono solo impaziente di partire. Ma prima vi lascio la ricetta di questa crostata con crema frangipane al cacao e pere per addolcire anche il vostro fine settimana. Una torta golosa che può diventare compagna di merende oppure dessert a fine cena. Le pere sono quelle degli alberi di mio babbo, maturate fino all’ultimo sulla pianta, succose e delicate.
La combo cacao e pere è un grande classico, nella versione pere sciroppate o completamente immerse nella torta è già comparsa fra queste pagine ma, un po’ come le torte di mele di cui parlavo mercoledì su instagram, anche pere e cioccolato non stancano mai e mi ritrovo spesso a metterle insieme per vedere cosa esce fuori.

Bene, chiudo la valigia e parto. Ci leggiamo la prossima settimana :)

.

Crostata con crema frangipane al cacao e pere

Per la frolla:
300 g di farina 00
100 g di zucchero a velo
150 g di burro
1 uovo
punta del cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Per le pere:
2 pere medie
1 stecca di cannella
semi di anice q.b.
100 g di zucchero
150 g di acqua

Per la crema frangipane:
100 g di burro
100 g di zucchero a velo
100 g di farina di mandorle
1 uovo grande
15 g di cacao amaro

Preparate la frolla usando un mixer, lavorate prima lo zucchero con il burro a pezzetti, il pizzico di sale e la vaniglia; aggiungete l’uovo e infine la farina setacciata con il lievito. Rovesciate l’impasto su un piano e lavoratelo brevemente fino a formare una palla che farete riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Lavate, sbucciate e tagliate a metà le pere. In una casseruola fate bollire l’acqua con lo zucchero, unite cannella e semi di anice e fateci cuocere le pere per qualche minuto (dipenderà dal tipo di pera e dal grado di maturazione). Scolate le pere su carta assorbente e tagliatele a striscioline.

Trasferite il burro morbido in una ciotola dai bordi alti e con un frullino montate il burro fino a renderlo chiaro e spumoso, quindi unite l’uovo precedentemente sbattuto in due o tre riprese senza smettere di montare, poi lo zucchero a velo. In ultimo, a mano, mescolando dal basso verso l’alto, per non smontare il composto, unite la farina di mandorle insieme al cacao setacciato.

Stendete la frolla tra due fogli di carta forno allo spessore di 4-5 mm e rivestiteci uno stampo da 20 cm (ne avanzerà un po’).
Distribuite sul fondo le pere sciroppate e tagliate a striscioline tenendo da parte una decina di fettine per la decorazione. Versate sulle pere la crema frangipane, livellandola con un cucchiaio. Sistemateci sopra le pere messe da parte e infornate a 180 °C per 40 minuti circa.
Sfornate e fate raffreddare completamente prima di assaggiare

You May Also Like

Crostata aperta con pesche ed erba cedrina

Torta allo yogurt e pesche bianche

Torta gialla ai mirtilli

Torta integrale con mandorle e albicocche

5 thoughts on “Crostata con frangipane al cacao e pere”

  1. Mi piace chi accoglie il cambiamento e ogni tanto sente il bisogno di fare spazio, di allargare le pareti, di dare delle mani di vernice, di sistemare e ri-ordinare le idee, i cassetti, le credenze (delle tue preziose torte, come questa) e anche il blog! Le tue ricette sono ben “spalmate” ora, come confettura sul pane… e l’aria circola, in mezzo al bianco che è una certezza! Buona nuova veste e buon cammino sempre secondo i tuoi gusti, ritmi e tempi ;-)

    1. Avevo necessità di cambiare, di pulire e arredare nuovamente. Un po’ come si fa in casa spostando i mobili, comprando dei nuovi plaid o facendo rivestire una parete con la carta da parati. Serve a renderla più accogliente e più vicina a chi ci abita perché, anche se non ce l’avevano detto prima, la crescita è continua. Si cambia, ci si adatta e si cresce.
      Grazie Francesca per essere passata, una fetta di crostata virtuale è per te :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.