Involtini di verza con patate e scamorza affumicata

Involtini di verza con patate e scamorza affumicata

Mentre sto scrivendo la ricetta di questi involtini di verza con patate e scamorza affumicata in sottofondo ho Ivano Fossati che canta La mia banda suona il Rock. È nella playlist che mi ha “regalato” la mia amica Stella (aka @monicaetonica su IG) ma lei non sapeva che questa canzone ha un potere incredibilmente evocativo.

Mi catapulta verso un agosto caldo, in cui indosso jeans tagliati sopra il ginocchio da me, con profondo ribrezzo di mio padre. Sono nel parco giochi accanto ad un parcheggio, durante una delle tante feste di paese che d’estate erano fondamentali per scandire il tempo estivo fatto di pomeriggio lunghissimi e noiosi. In quel parco ci sono anche le giostre in occasione della festa, in sottofondo c’è questa canzone cantata dai Ciao Fellini. Lo so, lo so, nessuno se li ricorda e neanche io ho solo fatto una ricerca nell’internet :)
Invece ricordo benissimo il piacere energetico di questa canzone che passava mentre giocavamo sulle altalene in attesa che arrivassero tutti gli amichetti, mentre sotto i tendoni le signore che sembravano grandi e solide come statue di marmo preparavo ragù potenti e tiravano sfoglie enormi mentre gli uomini iniziavano ad accendere le braci per gli spiedini di carne e di pesce e le prime piadine venivano scaldate per testare il calore delle piastre. E se mi concentro sento entrare quei profumi attraverso ogni poro della pelle.

E cosa c’entra tutto questo con la ricetta? Nulla. Ma volevo fermare questo ricordo qui, perché non scappasse via. Tra qualche settimana il blog compirà dieci anni e forse la soddisfazione più dolce che continua a regalarmi è proprio quella di averlo usato come un diario privato. A volte ho usato giri di parole e metafore che capisco solo io, a volte in maniera più diretta e didascalica ho fissato molto degli ultimi dieci anni della mia vita tra queste pagine oltre a più di settecento ricette.

Involtini di verza con patate e provola affumicata

 

Sento che qualcuno sta già borbottando: ci parli di questi involtini? Prima però vi dico che ho preparato il mio primo video per Reels su instagram in cui ho immortalato praticamente tutti i passaggi. Lo trovate a questo link @latartemaison andate a dargli  una sbirciatina?!

Ok, questi sono una bomba che dovete fare perché sono così semplici ma così buoni che li preparerete molte altre volte durante questo inverno che sembra sarà  più lungo del solito. La ricetta è presa da Cucina Naturale, non ho modificato praticamente nulla.

Sono facili, richiedono solo un po’ di tempo a disposizione (che si aggira intorno alla mezz’oretta più la cottura in forno) piaceranno anche ai più noiosi in fatto di cavoli perché quel gustino affumicato della scamorza è delizioso. E insieme al gusto c’è anche una consistenza che vi conquisterà, questi involtini di verza sono morbidi e un po’ fondenti grazie alla patata schiacciata. Insomma ritagliatevi un po’ di tempo, comprate una verza e preparateli. Poi però passate a dirmi se e quanto vi sono piaciuti, va bene?

Involtini di verza con patate e scamorza affumicata

1 cavolo verza (circa 700 g)
5 patate medie
150 g di scamorza affumicata
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato
olio extravergine di oliva
sale
pepe

(per 4 persone) Portate a bollore abbondante acqua salata. Pelate, tagliate le patate a pezzi e lessatele fino a cottura (fate la prova con una forchetta). Prelevate le patate cotte senza scolare l’acqua e trasferitele in una ciotola per schiacciarle con la forchetta.

Nel frattempo sfogliate la verza avendo cura di eliminare la costa centrale e dividete in due parti le foglie, scottatele nell’acqua bollente in cui avrete cotto le patate. Scottatene due o tre per volta per un minuto capovolgendole se dovessero rimanere in superficie. Scolatele direttamente su un canovaccio da cucina per asciugarle.

Tagliate a cubetti la scamorza affumicata. aggiungetela alle patate schiacciate, condite con un filo d’olio, sale e pepe.

Adagiate mezza foglia di verza sul piano e procedete con una cucchiaiata di patate condite che modellerete tra le nai come fosse una polpetta. Chiudete la verza intorno all’impasto come fosse un fagottino.

Ungete una teglia con olio extravergine di oliva e disponetevi i fagottini. Spolverizzate con il formaggio grattugiato e infornate a 180 °C  per 15 minuti. Sfornate e servite ben caldi.

You May Also Like

Melanzane grigliate con feta e prezzemolo

Melanzane grigliate con la feta

Melanzane con pomodoro

Melanzane, pomodori e pinoli

Verdure arrosto al miele

Insalata di farro

Insalata di farro al pesto rosso e ceci

3 thoughts on “Involtini di verza con patate e scamorza affumicata”

  1. Bonzuuuuu!
    Oggi faccio il pieno, foto e ricetta bellissime, ma il racconto da non far scappare “spacca proprio”…
    Intanto un bacio poi ci rivediamo qui, perché, udite udite, ho realizzato che non ero inserita alla tua mailing list e l’ho appena fatto!!!

  2. Mari…. Non so perché ma quelle feste estive di paese io le conosco proprio bene, anche se siamo distanti… Forse perché si assomigliano un po’ tutte??.. Chi lo sa! Però ho proprio dritto davanti a me il tendone, enorme e bianco con (quando si facevano in autunno-inverno, tipo per San Martino) i funghi per scaldare un po’ (solo all’inizio, poi il cibo, il vino e la compagnia bastavano); la cucina con i foconi grossi dove negli enormi pentoloni bolliva il ragù, le piastre grandi per il crostolo (si, lo so.. piada, crostolo, crescia… che diatribe! ;)) .. tutto uguale Mari.. tutto uguale e se mi concentro, sento tutti i profumi nel naso…
    Io quando ero piccolina mi limitavo ad intrufolarmi in cucina e rubare una patatina fritta o un cascione con l’erba dentro, poi da grande .. grembiule addosso e via…
    Vabbè..
    Tornando alla ricetta.. chissà se le mie mani così poco aggraziate riusciranno a fare questi rotolini così meravigliosi.. che tra Domenica e ieri ho fatto due volte un dolce della Laura ”Ricette e vicende” ma uff! proprio son sgraziata e non mi si è arrotolato bene! …Però ci posso provare, promesso e.. prometto anche che torno a dirti come è venuto, ok?…
    Baci super calorosi..
    Manù.

  3. Buonissimi questi involtini di verza! Anch’io li preparo ma li faccio con ripieno di macinato, pane raffermo bagnato nel latte, uova, spezie, pinoli tritati, parmigiano e cotti in forno con su del pomodoro e pinoli.
    Una delizia! In questa versione in bianco e veg non li ho mai provati per cui, mi annoto questa tua ricetta.
    Che belli questi ricordi. Grazie della tua condivisione.
    Un abbraccio ed a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.