Zuppa orzo e cavolo nero

Zuppa orzo, cavolo nero e formaggio di fossa

Zuppa orzo e cavolo nero

Ho visto questa zuppa di orzo e cavolo nero nel banco della gastronomia in cui capito di solito. Una vaschetta costava un occhio della testa ma faceva salire l’acquolina in bocca solo a guardarla. Subito mi sono apparse tutte le donne di famiglia che in coro dichiaravano: non puoi comprarla è davvero troppo facile da fare! Sembrava sapessero tutte che ultimamente (da leggersi come negli ultimi 6 mesi) la voglia di cucinare scarseggia. Però è altrettanto vero che una zuppa come quella è talmente facile da fare che comprarla sarebbe stato uno smacco anche alla mia autostima. Così, recuperate le foglie di cavolo dall’orto di famiglia, è stato super veloce replicarla. Per aumentarne il gusto ho aggiunto un po’ di formaggio di fossa al posto della classica spolverizzata di parmigiano. Il processo creativo di un piatto per me nasce dalla cosa più semplice che c’è: un fortissimo desiderio di assaggiarlo.

Altre idee semplici ma corroboranti (era una vita che volevo usare questa parola!) a tema zuppe?
C’è la minestra di riso con porri, patate e carote preparata in un periodo detox ma assolutamente lontana da qualsiasi rinuncia è davvero super buona; oppure la classica minestra di pane umbra ovvero il miglior modo di dar fondo al pane secco. Infine, una zuppa di lenticchie rosse che è una vera bomba di gusto grazie a un mix di spezie che la rende unica, da salvare anche per un Capodanno alternativo ,)

Zuppa orzo, cavolo nero e formaggio di fossa

8- 10 foglie di cavolo nero
1 spicchio d’aglio
Olio extra vergine di oliva
100 g di orzo perlato
Brodo vegetale
Pepe nero
Formaggio di fossa

Per 2 persone

Lavale le foglie di cavolo ed eliminate la costa centrale dalle foglie. Tagliatele a pezzetti e rosolatele in padella con olio e l’aglio schiacciato. Lasciate soffriggere per qualche minuto e poi unite 4 – 5 mestoli di brodo bollente e l’orzo precedentemente lavato. Salate, pepate e portate a cottura (per l’orzo occorrono circa 30 minuti). Aggiungete altro brodo man mano che si asciuga.
A fine cottura dividete la zuppa nei piatti, aggiungete una spolverizzata di pepe nero e distribuite abbondante formaggio di fossa.

You May Also Like

Vellutata porri e patate

Vellutata di porri e crackers di semi

Crema di broccoli e capesante

Crema di broccoli e capesante

Minestra riso, porri

Minestra di riso con porri, patate e carote

Zuppa al latte di cocco e lenticchie

2 thoughts on “Zuppa orzo, cavolo nero e formaggio di fossa”

  1. Ah! Quanto mi piacciono le parole!
    Corroborante, plumbeo …. sono tanti i termini che adoro e che amo utilizzare, ma che non sono come dire quotidiani….
    Questa zuppetta qui è adattissima a queste giornate belle freddine, quando se non c’è il forno che scalda la cucina, almeno una pentola fumante sul fornello che col calore fa appannare i vetri delle finestre, ci deve essere!
    E ti dirò di più: ho giusto giusto del cavolo nero da usare e, in mancanza dell’orzo , userò del farro perlato ché lo so che non è uguale, ma vorrei finire le cosette aperte che ho in dispensa…
    Ecco, direi che tu hai fatto benissimo a non cadere nella trappola della ”svogliatezza” e a metterti subito all’opera, così noi possiamo immantinente (ecco ahahaha) replicare!
    ti abbraccio fortissimo!
    un bacione.
    Manù

    1. Bella la mia amica che usa parole ricercate ;-)
      Comunque la tua soddisfazione è la mia e se questa idea ti ha fatto venir voglia di provarla ben vengano le idee veloci e scontate. Supererò la pigrizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.